spigolature spigolose. LE SORPRESE ELETTORALI DI SERRAVALLE

Elena Bardelli, Fdi-An

SERRAVALLE. Sarà solo una toccata e fuga (o anzi due), ma certe notiziole non possono passare sotto silenzio, specialmente in un comune “particolare” come Serravalle Pistoiese.

Stavolta le voci di corridoio riguardano indistintamente sia la destra che la sinistra: ciascuna per la sua parte.

A destra si notano le dimissioni di Elena Bardelli di Fdi-An da consigliera di Serravalle perché la vivace rappresentante politica si candida in due liste: da una parte la sua Serravalle e dall’altra la sua terra di conquista Pistoia, dove entrerà in campo con Alessandro Tomasi del suo stesso schieramento.

Eugenio Patrizio Mungai

Ma la spigolatura più spigolosa riguarda (un caso?) il centrosinistra.

Nella lista di Mungai sembra sia comparsa un’aspirante consigliera di tutto riguardo se è vero – come ci garantiscono – che Luciana Gori (moglie dell’ex-Sindaco Renzo Mochi?) è approdata nell’entourage dell’uscente Eugenio Patrizio che si ripresenta per la seconda candidatura.

Se le cose stanno davvero così, c’è da chiedersi cosa abbia fatto girare la storia a tal punto da far accogliere, all’interno della fortezza, la moglie del più fiero (almeno fino a poco tempo fa) antagonista-frondarolo di Mungai stesso: perché c’è mancato solo una virgola che Renzo Mochi non abbia fatto una lista in proprio per disturbare la rielezione dell’attuale Sindaco uscente…

Mistero della fede?

[Edoardo Bianchini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento