sport & periferie. IL CONI PREMIA MONTEMURLO

Roma 12 ottobre 2016 Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha presentato a Palazzo Chigi insieme a Giovanni Malagò Presidente del Coni il piano sport e periferie.foto di ferdinando mezzelani-gmt
Roma 12 ottobre. Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha presentato a Palazzo Chigi insieme a Giovanni Malagò Presidente del Coni il piano sport e periferie [foto Ferdinando mezzelani-gmt]
MONTEMURLO. A Montemurlo arriveranno 300 mila euro per la realizzazione di due nuovi impianti sportivi: l’ampliamento del palazzetto di via del Pantano a Oste e un nuovo campo coperto da beach volley al centro “Nesti di Bagnolo”.

La buona notizia è giunta ieri sera, mercoledì 12 ottobre, dopo la conferenza stampa a Palazzo Chigi dove il premier Renzi e il presidente del Coni, Giovanni Malagò, hanno presentato i progetti vincitori del piano “Sport e periferie”.

“Su quasi 1700 richieste avanzate a livello nazionale entro il 15 febbraio scorso, per 1,3 miliardi di euro complessivi — ha spiegato Malagò — ne sono state scelte 183”.

Tra queste ci sono anche i due importanti progetti, sulle cinque richieste totali inoltrate al Coni, del comune di Montemurlo.

SPORT E PERIFERIE«Abbiamo accolto la notizia con grandissima soddisfazione – ha commentato il sindaco di Montemurlo, Mauro Lorenzini –. Si tratta di risorse importantissime che ci consentiranno di aumentare la dotazione di impianti sportivi sul territorio e dare una risposta adeguata alle richieste delle associazioni sportive del territorio, che promuovono l’attività motoria soprattutto tra i giovani».

I 300 mila del Piano “Sport e periferie”, stanziati dal Governo tramite il Coni, nel dettaglio serviranno per creare una struttura sportiva polivalente nell’area esterna al palazzetto dello sport di Oste con copertura tensostatica e collegata all’edificio sportivo da un passaggio riparato.

Al centro sportivo “Nesti” di via Micca a Bagnolo il finanziamento del Coni servirà per realizzare un nuovo campo da beach volley, con misure adeguate agli standard di gioco internazionali, coperto da un “pallone” simile a quello che già protegge i campi da tennis e da calcetto.

Simone Calamai
Simone Calamai

«In Toscana sono stati finanziati 11 interventi su sette province e Montemurlo è uno dei pochi comuni in Italia a vedersi riconosciuto dal Coni il finanziamento di ben due progetti – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai –. Questo risultato è il frutto dell’ottima capacità progettuale interna e in particolare del lavoro portato avanti da due nostri dipendenti, gli architetti Federico Tassi e Valentina Pulvirenti, che in poco tempo sono riusciti a presentare al Coni ben cinque progetti».

Soddisfazione per il risultato portato a casa anche da parte dell’assessore allo sport, Giuseppe Forastiero che conclude: «A livello nazionale siamo stati gli unici a portare la realizzazione di un impianto di beach volley, uno sport che incontra sempre più appassionati, basti pensare che a Montemurlo i due campi attualmente presenti sono utilizzati da seicento atleti. L’ampliamento del palazzetto di Oste, infine, ci consente di aumentare l’offerta di spazi per gli sport indoor e creare nuove possibilità per lo sport a Montemurlo».

A rimanere escluse dal finanziamento la riqualificazione edilizia degli spogliatoi e la creazione di nuovi campetti da gioco e da allenamento al campo sportivo “A. Nelli” e il rifacimento della pavimentazione della palestra della scuola di Morecci.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento