sportello migranti. LA PIETRA RISPONDE AL PD PROVINCIALE

Patrizio La Pietra
Patrizio La Pietra

PISTOIA. Quando non si hanno argomenti validi per replicare si ricorre alla  demagogia e all’aiuto dei vertici provinciali del partito. Così il Pd di  Serravalle risponde a una legittima presa di posizione della consigliera  Bardelli.

Noi non neghiamo l’utilità dello sportello migranti (concetto ribadito  anche nell’articolo della consigliera). Contestiamo il fatto che il  servizio debba essere affidato ad un’azienda esterna: guarda caso una  cooperativa, una delle tante cooperative che oggi nella nostra regione  forniscano la maggior parte dei servizi del sistema sociale e sanitario  regionale. Cooperative tutte legate al mondo della sinistra.

Lo sportello migranti non ha niente a che fare con la situazione di  emergenza dell’immigrazione attualmente in atto.

Esso si rivolge a  cittadini stranieri che sono già nel nostro Paese e in possesso di  permesso di soggiorno o per lavoro o per studio o per turismo. Niente a  che fare con il fenomeno dei profughi.

Anche qui specifichiamo bene qual è la nostra posizione. Per noi i  profughi sono quelli che vengono riconosciuti come tali, gli altri sono  tutti clandestini e come tali devono essere trattati dal punto di vista  legislativo.

Pertanto il Pd rimanga sul merito delle cose e quando non ha argomenti  per rispondere nel merito smetta di far finta di capire fischi per  fiaschi e di scrivere fiaschi per fischi.

Patrizio La Pietra
Portavoce Provinciale Fdi-An  

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento