SPORTIVI E CANDIDATI ALLA BERLUSCA…

Sport per la vita
Sport per la vita

PISTOIA. Siamo andati al Palacarrara perché tornava “Uniti nello sport per la vita”.

Il Pistoia Basket, la Giorgio Tesi Group, e la Gek Galanda Group hanno reso possibile la seconda edizione dell’evento che lo scorso anno raccolse 8000 euro per la Fondazione Firenze Radioterapia Oncologica e che tra sport – calcetto e basket – e divertimento, spera di ripetere e superare il risultato conseguito un anno fa.

Tante le facce note tra cui incontriamo e salutiamo Alessandro Capecchi, candidato alle regionali.

Alessandro Capecchi
Alessandro Capecchi

“Anche tu qui?”. E lui: “Certo! c’ero l’anno scorso, ci sono stasera e ci sarò l’anno prossimo, amo lo sport e mi piace molto partecipare ad una serata, nella mia città, che unisca al divertimento uno scopo alto come questo”.

Bene, dunque Capecchi non è qui solo per stringere mani. Allora cogliamo l’occasione per chiedergli che tipo di campagna elettorale si stia svolgendo, vorremmo sapere qualcosa sui suoi avversari diretti in città, Federica Fratoni e Massimo Baldi in particolare, e lui senza indugio ci risponde che i succitati stanno facendo una campagna di puro stampo berlusconiano, senza risparmi, aprono sedi di comitati come se non ci fosse un domani.

2 -ONCO-169x300Capecchi nota inoltre come alcuni imprenditori (del settore alimentare – n.d.r.) non abbiano fatto difficoltà a mettere nome e marchio vicino al nome del candidato del Pd, contro la prudenziale consuetudine degli imprenditori a non prendere pubblicamente parte.

Allora abbiamo chiesto come gli appaia il Pd in questo momento, in questa campagna, e Capecchi ci ha risposto che lo stile del Pd di queste regionali è, come detto, all’insegna dello spendere; inoltre a differenza di sempre non c’è un programma, i candidati affrontano i vari temi con stile personale tendenzialmente conservative.

Al Palasport
Al Palasport

E ha poi concluso: “Tra le mie posizioni e quelle della Giampaoli (Alice, candidata di sinistra del Pd!) c’è una netta differenza, molto meno tra le mie e quelle del candidato Baldi. Io, come moderato che porta avanti certe posizioni da oltre vent’anni, credo di essere più credibile di altri…”.

Più credibile di altri che ci arrivano solo oggi “per contrarietà”, questo ci leggiamo come sottinteso, mutuando da una bella canzone di Guccini.

C’era un gran pieno di gente. Il palazzetto si stava animando e riempiendo allegramente.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento