squadra mobile. IDENTIFICATI I TRE PAKISTANI AUTORI DELL’AGGRESSIONE DI FERRAGOSTO

Squadra mobile

PRATO. Nella giornata di ieri, personale di questa Squadra Mobile – Sez. II “Reati contro la persona, in danno di minori e reati sessuali” –, in esito ad accurata attività investigativa effettuata su una violenta aggressione patita da tre giovani pakistani in piazza Ciardi e la vicina via del Serraglio, nella serata del 15 agosto scorso, ad opera di alcuni loro connazionali, che li avevano feriti utilizzando un’arma da taglio e oggetti contundenti, riusciva ad addivenire all’identificazione degli autori del gesto delittuoso.

Questi, compiutamente identificati per un cinquantaseienne, un venticinquenne e un ventiseienne, tutti pakistani regolarmente soggiornanti, i primi due annoveranti precedenti di polizia, sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di lesioni personali, aggravate dall’uso di un taglierino e da una sella metallica di bicicletta, utilizzata per percuotere con violenza i connazionali vittime dell’aggressione.

Le indagini hanno permesso di appurare che la vicenda si era generata dal furto di una bicicletta di proprietà di un altro pakistano, avvenuto a Prato il 7 agosto scorso, probabilmente compiuto da uno degli aggressori, il cui nome era stato fatto informalmente al proprietario della bicicletta da uno dei pakistani poi aggrediti.

Da qui, a seguito dell’incontro casuale in piazza Ciardi dei due gruppi di pakistani, la sera di Ferragosto, nasceva la violenta aggressione, che proseguiva fino in via del Serraglio, dove poi gli aggressori si davano alla fuga poco prima dell’arrivo delle Volanti.

[Questura di Prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento