strade, limiti e polemiche. “LA PROVINCIA REVOCHI LE ORDINANZE”

Disastro strade

MONTAGNA. [m.f.] Continua la polemica sule ordinanze della Provincia di limitazione del traffico sulle strade di montagna.

Dopo l’intervento di Giorgio Fabbri in cui chiedeva le dimissioni del Presidente della Provincia Luca Marmo, ad intervenire sono i circoli di Fratelli d’Italia dei comuni coinvolti: Montecatini Terme, Pescia, Marliana e San Marcello Piteglio.

“Ci uniamo alla protesta di numerosi residenti e lavoratori che stanno subendo importanti disagi nel percorrere le strade provinciali impattate dalle limitazioni a seguito delle recenti ordinanze 56-57-58 della Provincia.

Siamo convinti che questi provvedimenti penalizzino fortemente i territori interessati, soprattutto in un’ottica di rilancio del turismo.

Da sempre la nostra montagna è meta ambita dagli amanti delle due ruote e ci sembra un controsenso, proprio alle porte dell’Estate e dopo il lockdown dovuto al Covid, impedire l’accesso ai cicloamatori e ridurre la velocità delle auto a 30km.

Tali disposizioni non solo non tengono minimamente conto del tessuto economico e produttivo montano, ma rischiano di isolare ancora di più le comunità che lì vivono, oltre ad aumentare i rischi sulla sicurezza dei cicloamatori costretti a deviare il loro percorso su strade più trafficate”.

Francesca Capecchi

Sul punto interviene anche la consigliera provinciale di Fdi Francesca Capecchi:

“Limitare il traffico è la soluzione più facile per non affrontare invece un problema che denunciamo da tempo: la mancanza di manutenzione ordinaria nelle strade provinciali di montagna, trovo paradossale che a prendere una simile decisione sia stato un Presidente che è anche Sindaco di uno dei più grandi comuni montani pistoiesi.

Chiedo quindi alla Provincia di revocare tali ordinanze e di strutturare un piano di interventi per sistemare i tratti compromessi.

La politica non deve essere un ostacolo allo sviluppo dei territori, ma un sostegno ad essi.

Auspico, pur consapevole della competenza provinciale, che lo stesso Luca Marmo, presidente dell’Unione dei comuni dell’Appennino Pistoiese, dimostri in futuro anche in seno a detto organo, sensibilità per il tema.

Preciso inoltre che i tratti di strada interessati dalle ordinanze asseriscono a territori che vivono e si arricchiscono anche grazie ad altre tipologie di indotto ( per esempio quello del turismo del comparto termale).”

Francesca Capecchi
consigliera della Provincia di Pistoia, gruppo Fratelli d’Italia

Francesco Cipriani
Assemblea Nazionale Fdi e consigliere dell’Unione dei Comuni Montani

Luca Davagni
portavoce Fdi San Marcello Piteglio

Jonathan Innocenti
portavoce Fdi Marliana

Roberto Franchini
portavoce Fdi Pescia

Ilaria Michelucci
portavoce Fdi Montecatini Terme

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email