STUDENTI AMERICANI SOTTO IL FREGIO DEI DELLA ROBBIA

La delegazione degli studenti americani ha visitato il vecchio e il nuovo ospedale di Pistoia, il padiglione di Emodialisi, eccellenza di arte e terapia e l’antico Teatro anatomico
La delegazione degli studenti americani nell’antica sala anatomica
La delegazione degli studenti americani nell’antica sala anatomica

PISTOIA. Ha visitato il padiglione di Emodialisi e poi il vecchio e il nuovo Ospedale di Pistoia, la delegazione degli studenti del terzo anno proveniente dal College of Nursing University di New York. Gli studenti sono presenti in Toscana per apprendere come funzionano i sistemi sanitari nazionale e regionale, attraverso la conoscenza diretta delle diverse peculiarità presenti nelle aziende sanitarie e ospedaliere. Stamattina si sono recati al padiglione di Emodialisi, indicato dall’assessorato regionale toscano alla salute come esempio di eccellenza a livello internazionale di arte e terapia.

Nel padiglione di Emodialisi, realizzato con un finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia nel 2005, si sono, infatti, espresse e sviluppate diverse potenzialità: sanitaria, artistica, ambientale e culturale. L’alta tecnologia, per lo svolgimento dei trattamenti dialitici, si coniuga perfettamente con le opere realizzate appositamente per l’edificio dai sette artisti di fama internazionale: la gigantesca panchina di Gianni Ruffi; il gazebo di Daniel Caravan; i ponti di Hidetoshi Nagasawa, l’arco di Robert Morris, il pavimento di Claudio Parmiggiani, le porte e i pannelli di Daniele Buren e la parete d’ingresso di Sol LeWitt.

La visita è stata realizzata con la collaborazione dell’Accademia Medica Filippo Pacini; il Presidente, Giuseppe Seghieri, ha illustrato la storia e lo sviluppo della medicina pistoiese accompagnando gli studenti nel percorso monumentale: dalla prima corsia edificata nel XXVII secolo a piazza Giovanni XXIII con il Fregio dei Della Robbia, fino all’antico Teatro Anatomico, il più piccolo del mondo.

La visita si è conclusa visitando l’intero nuovo ospedale San Jacopo dove la delegazione accompagnata dal dottor Mauro Baldeschi, ha apprezzato il complessivo progetto architettonico, lo sviluppo dei percorsi sanitari, gli spazi dedicati all’accoglienza dei familiari e dei visitatori dei pazienti, le dotazioni tecnologiche, l’organizzazione del pronto soccorso ed in particolare il dipartimento materno infantile.

[ponticelli – asl 3, martedi 13 gennaio ore 16:30]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento