sul meldancione. NUOVA PISTA CICLABILE, PARTITI I LAVORI

Pista ciclabile

MONTEMURLO. A Montemurlo nascono nuovi percorsi “naturalistici” inseriti nel contesto urbano. Sono partiti, infatti, da alcuni giorni i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclo-pedonale lungo il torrente Meldancione, a pochi passi dalla frazione “il Mulino”.

Si tratta di una vera e propria riqualificazione di un’area fluviale, che entro la fine di giugno, maltempo permettendo, si trasformerà in un agevole percorso per passeggiate a piedi o in bicicletta. Il nuovo tratto completerà l’anello di piste ciclabili nel verde all’interno del parco territoriale urbano e metterà in collegamento la pista di via Montalese, passando lungo l’argine del torrente Meldancione, con via la Querce e quindi con via Selvavecchia, dove esiste già un bel tratto di pista ciclabile completamente illuminato.

I lavori interesseranno due tratti distinti: tra via Montalese e via La Querce saranno sistemati circa 800 metri di stradello, mentre tra via La Querce e via Selvavecchia il rifacimento riguarderà circa 400 metri.

L’assessore Simone Calamai

Il percorso sarà realizzato in stabilizzato di cava per mantenere la “naturalità” della passeggiata nel verde. Inoltre saranno sistemati anche due ponti che attraversano il torrente Meldancione, che saranno abbelliti e messi in sicurezza attraverso il loro rivestimento con parapetti in legno e la tinteggiatura delle parti in cemento per un miglior inserimento nel contesto ambientale.

I lavori del valore complessivo di 82 mila euro, sono stati promossi dal comune di Montemurlo grazie ad uno specifico finanziamento per la riqualificazione del fosso Meldancione: « Si tratta di un intervento che va ad ampliare e migliorare le nostre piste ciclo-pedonali — spiega l’assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai –. Questo anello è inserito in un percorso di tipo “naturalistico-urbano”, usato dai cittadini per le passeggiate e lo sport, ma abbiamo intenzione di lavorare anche su quelle piste ciclo-pedonali che hanno una funzione più specificamente di “servizio”, come ad esempio quella su via Scarpettini.

In questo senso il comune di Montemurlo ha presentato una richiesta di finanziamento per il completamento della pista ciclo-pedonale tra Prato e Montale sul progetto di interesse nazionale “Ciclo-Sole”, che metterà in collegamento Firenze con Verona».

Il comune di Montemurlo, infatti, punta ad uno sviluppo economico ed industriale che tenga conto della sostenibilità e della vivibilità del territorio. Per tale motivo le scelte dell’amministrazione in questi ultimi anni sono state orientate verso il risparmio del consumo del suolo e al potenziamento dei percorsi “sicuri” di collegamento tra le frazioni per ciclisti e pedoni.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento