superparroci. DON RODOLFO FA OUTING E PASSA CON I VICOFARISTI

La presenza di Don Rodolfo Vettori alla presentazione del libro di Massimo Biancalani ha stupito molti, e la Ciampolini avrebbe scoperto la vera causa del fenomeno “accoglienza a Vicofaro”, nella formazione “non seminaristica” del parroco

Don Rodolfo Vettori fa “outing” e si schiera con Vicofaro.  È stato informato delle irregolarità sancite dall’Igiene pubblica di Usl Toscana?

AGLIANA. Latto più “politicamente rilevante” di Don Rodolfo Vettori (parroco di San Niccolò Agliana) è stato probabilmente la presentazione della “Laudato sii” di Papa Francesco, di un lustro fa e ieri, con l’appoggio all’iniziativa editoriale di don Biancalani  (la presentazione del libro Disobbedisco e Accolgo organizzato dalla sezione soci Coop di Agliana) si è superato, facendo un vero e proprio outing: ci ha però sorpreso che abbia fatto una toccata e fuga all’evento con un rapido discorso – intriso certamente di nobili concetti di amore universale fra le genti, che anche noi condividiamo incondizionatamente – di una solo decina di minuti con il successivo abbandono del palco.

Peccato: ci sono rimaste alcune domande da porre, e le porremmo così, sperando in un riscontro alla redazione.

L’Eleanna Ciampolini, autoproclamatasi profetessa della solidarietà (la Coop ormai è una  cosa diversa da un supermercato: ben altro!) ha spiegato bene tale iniziativa editoriale e dichiarando la sua sorpresa sulla questione che  Don Biancalani non aveva fatto gli studi canonici seminariali (è stato ordinato con l’imposizione delle mani del Vescovo Simone Scatizzi) confermando così la spiegazione genuina originaria della vera natura del “fenomeno Vicofaro”.

Il Biancalani, sarebbe, insomma, un super-parroco: niente a che vedere con tutti gli altri comuni, quelli che sono stati ordinati a conclusione di un rigoroso e impegnativo percorso di studi all’insegna del rispetto e della ortodossia della Fede. Del resto Biancalani li ha anche discriminati richiamano il fatto che, mentre gli altri parroci celebrano in Maggio il mese della Madonna, lui ha fatto e fa le giornate per la lotta all’omotransfobia!

L’ Eleanna, ha presentato questa anomalia formativa di don Biancalani come un fattore di pregio distintivo, che denoterebbe capacità speciali, non comuni, riservate a pochi elevati – il Biancalani e qui non c’è dubbio s’è davvero distinto e elevato sui media nazionali per essere un prete speciale, forse troppo barricadero.

La moderatrice dell’incontro Eleanna Ciampolini, profetessa della solidarietà

Gli altri due parroci formati nella deregulation (non ci querelate, non è diffamatorio, essendo riferito alla formazione statale universitaria, assai diversa dalle regole e i precetti impartiti dalla formazione seminaristica) sono Diego Pancaldo e Alessandro Carmignani, dai quali, proprio chi scrive ha potuto apprezzare l’eloquio da scaricatore di porto che è insolito per un prete (è successo per il primo in Sala Maggiore a Pistoia il 30 Gennaio 2013 e per il secondo il 5 Gennaio 2017 a Montale dalla famiglia Zampini).

Insomma, Don Vettori ha fatto la sua comparsata assai moderata con un intervento che poteva essere speso anche in una normale omelia, aprendo ai nostri occhi un inquietante dilemma: lui – che il seminario l’ha fatto e bene e che è un prete formato come la generalità degli altri parroci – è stato informato delle due relazioni dell’Ufficio di Igiene di Asl Toscana Centro che stabiliscono la completa inadeguatezza della struttura agli effetti della ospitalità dei 130 ospiti?

Sa che c’è stata una ordinanza firmata dal Governatore Enrico Rossi che stabiliva la riduzione degli ospiti a 15 unità che è stata disattesa e mancata di essere ottemperata anche dalle Istituzioni tutte dall’Ottobre del 2020?

Sa che gli ospiti di Vicofaro, vanno nel Macrolotto a farsi sfruttare dai imprenditori senza tanti scrupoli che li pagano una miseria?

L’Amore che Don Rodolfo ha citato nella sua introduzione è lo stesso anche se viene impastato di irregolarità, illegalità e violazioni sistematiche?

Siamo sicuri che vada bene così – anche considerati gli studi seminariali di molto tempo fa – caro Don Rodolfo?La

Alessandro Romiti

[alessandroromiti@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “superparroci. DON RODOLFO FA OUTING E PASSA CON I VICOFARISTI

Comments are closed.