wonderland italy. ZOMBIE A SPESE NOSTRE

wonderland italy. ZOMBIE A SPESE NOSTRE

AGONIA, AGONIA CANAGLIA Dunque non c’è speranza. La Bce pare disponibile (l’Ue non si sa) a consentire la “ricapitalizzazione precauzionale” di Veneto Banca e Banco Popolare di Vicenza. Purtroppo niente bail in. In questo Paese c’è sempre voglia di conservare...
Leggi di più
wonderland italy. BOTTI DI FINE ANNO

wonderland italy. BOTTI DI FINE ANNO

MENTRE POLETTI si dà da fare per rendere ancora più impopolare questo governo, mostrando tutto il suo apprezzamento per la fuga all’estero di chi ha voglia di lavorare ma non ha un lavoro, è in pieno svolgimento il disperato tentativo...
Leggi di più
wonderland italy. GOODBYE, GOODBANK

wonderland italy. GOODBYE, GOODBANK

CI ERAVAMO LASCIATI con le quattro sorelle rosse ripulite dalle sofferenze bancarie e proposte gioiosamente ai mercati per essere vendute entro il 30 giugno. Anzi, entro il 30 settembre. Anzi… non si sa. Nessuno le vuole. UNA FARSA DA TRAGEDIA...
Leggi di più
wonderland italy. E I TEDESCHI ALLORA?

wonderland italy. E I TEDESCHI ALLORA?

L’ITALIA, è in testa alla classifica mondiale degli analfabeti funzionali, uno su due non è in grado di comprendere un testo anche semplice e di capirne i nessi logici contenuti. Siamo pieni di gente così, anche e soprattutto nei posti...
Leggi di più
wonderland italy. MPS, RENZI DALLA CAROTA ALLA RAPINA

wonderland italy. MPS, RENZI DALLA CAROTA ALLA RAPINA

RENZI NON SA più che fare. Le ultime notizie lo danno impegnato a convincere le casse previdenziali professionali a sganciare 5 miliardi per salvare Mps, a conferma che a Bruxelles l’hanno (giustamente) spernacchiato. Il presidente di Adepp e Enpam, Alberto...
Leggi di più
wonderland italy. DEBITO, DEBITO, FORTISSIMAMENTE DEBITO

wonderland italy. DEBITO, DEBITO, FORTISSIMAMENTE DEBITO

QUESTA SETTIMANA mi rifiuto categoricamente di discutere per l’ennesima volta degli 0, (zero virgola) dell’economia italiana. Anche perché se abbiamo ancora un briciolo di amor proprio e dignità personale e collettiva, non possiamo continuare con certe c...
Leggi di più