TANTI AUGURI ALL’ITALIA LIBERA

Una riflessione di Massimo Baldi, capolista Pd per le elezioni regionali, sul tema dell’anniversario della Liberazione
Massimo Baldi
Massimo Baldi

PISTOIA. La Resistenza non è soltanto un fatto storico, non è una data sul calendario, non è un’età di eroismo da lasciar riposare nel passato.

La liberazione è qualcosa che inesorabilmente ritorna, ritorna ogni minuto, ogni secondo, a ricordarci che la libertà e il rispetto della vita umana sono un grande patrimonio da difendere e tutelare, in nome dei nostri nonni ma anche dei nostri figli.

Il 25 aprile di quest’anno l’Italia bella e libera compie 70 anni, anni durante i quali più volte i nostri padri hanno dovuto restare in allerta. In Piazza Fontana e in piazza della Loggia, alla Stazione di Bologna, sull’Italicus, a Genova e a Reggio Emilia, i figli di quell’Italia liberata sono stati uccisi dagli eredi del fascismo, da chi ancora voleva scommettere non sulla libertà, ma su un ordine imposto con la forza.

Ma questa non è l’Italia, l’Italia è una Repubblica fondata, sì, sul lavoro, ma anche sull’estro e sulla fantasia, sulla gioia di vivere e sulla forza di sopravvivere.
C’è chi preferirebbe vivere altrove. Chi insegue sogni nordici o tropicali.

Ma io credo che il mio sia il più bel paese del mondo. E che per propria natura l’Italia sia nata per essere un paese libero.
Ringraziamo e ricordiamo, tutti insieme, i ragazzi della resistenza, quella minoranza coraggiosa che anziché chinare il capo scelse la via più ripida e rischiosa, quella delle montagne e della battaglia. E facciamo, tutti insieme, un augurio di buon compleanno, all’Italia libera.

[ufficio stampa massimo baldi]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “TANTI AUGURI ALL’ITALIA LIBERA

  1. 70 anni fa ci hanno “liberato”….. 70 anni dopo chi ci libererà da politici faccendieri, politici nulla facenti , politici chiacchieroni e inconcludenti, politici arraffatori e privi di decenza??? Fra quanti anni potremo festeggiare di esserci liberati di una classe politica così invereconda e di cui ogni giorno c’e’ motivo di vergognarsi?????

  2. Se la gente continua a votarvi col capo chino smetteremo presto di festeggiare o di parlare di liberazione. Mio zio l’ha fatta davvero la resistenza su queste montagne ma vedo che i risultati sono poca cosa. Voi politici parlate di lavoro e gioia di vivere, intanto ci tagliate l’ospedale e tutto quello che la montagna aveva. Vi fate belli solo perché una minoranza si accorge di quello che avete fatto. Andate a lavorare, date retta, e per davvero. Se mai sapete cosa vuol dire lavoro. Attenzione, non è lo slogan che ripetete sempre
    Elisabetta Rossi

Lascia un commento