targa system. SANZIONI PER CIRCA 60MILA EURO IN TRE MESI A MONTEMURLO

Il Targa system è uno strumento molto affidabile, collegato alla banca dati della Motorizzazione civile
Il “Targa System”
Il “Targa System”

MONTEMURLO. Dopo tre mesi dall’avvio dell’utilizzo del Targa system – l’innovativo sistema che consente agli agenti di puntare con una speciale telecamera una vettura in transito e scoprire subito se il veicolo è regolarmente posseduto, assicurato e revisionato – la Polizia municipale di Montemurlo stila un primo bilancio dell’attività svolta e i dati sono molto positivi: le sanzioni accertate nei primi tre mesi dell’anno sfiorano i 60mila euro.

Durante il primo trimestre del 2016 la polizia municipale ha effettuato dodici controlli su strada con il Targa system ed ha controllato circa 7.500 veicoli. Grazie all’apparecchiatura sono state trovate 26 auto che circolavano senza assicurazione, mentre 97 avevano la revisione scaduta.

La contravvenzione per chi viene trovato senza assicurazione, infatti, è pari a 841 euro, sanzione che scende a 169 euro per chi viaggia con la revisione scaduta. Durante i controlli, inoltre, gli agenti hanno trovato due conducenti che non avevano mai conseguito la patente di guida, due, invece, giravano pur avendo la patente guida sospesa o revocata, mentre una persona è stata denunciata penalmente per aver guidato con una patente falsa.

La guida senza patente è stata depenalizzata, ma la sanzione è forte: oltre 5mila euro di multa.

Un mezzo della Polizia Municipale con il nuovo dispositivo
Un mezzo della Polizia Municipale con il nuovo dispositivo

«Il Targa system è uno strumento importante, non solo per la repressione delle violazioni, ma anche per garantire strade più sicure per tutti – sottolinea il sindaco di Montemurlo, Mauro Lorenzini –. Andare a individuare e sanzionare chi guida mezzi non assicurati o non revisionati, significa fare sicurezza stradale e proteggere chi guida rispettando le regole».

Il Targa system inoltre ha individuato nove veicoli che circolavano pur essendo sotto provvedimento di “fermo fiscale”. In questo caso la multa è di 770 euro.

La Polizia municipale di Montemurlo ha effettuato anche cinque controlli con il Targa system su un veicolo in movimento, gli agenti cioè si sono spostati in varie zone della città ed hanno puntato l’apparecchio verso parcheggi e aree di sosta.

In questo caso sono state accertate 14 violazioni per la mancata revisione, su un totale di 675 veicoli controllati, ma è anche stata ritrovata un’auto rubata a Montale lo scorso anno. L’autovettura si trovava in sosta in un parcheggio nella zona di via Rosselli e nessuno aveva segnalato la sua presenza.

Grazie all’ausilio dello strumento, invece, la lettura della targa ha subito fatto scattare l’allerta per il veicolo rubato, che è stato poi riconsegnato al legittimo proprietario. Il Targa system è uno strumento molto affidabile e, grazie al collegamento alla banca dati della Motorizzazione civile, riesce a leggere una percentuale di oltre il 95% dei veicoli che transitano sulla strada dove avviene il controllo. In alcuni casi ha anche permesso di rilevare errori nell’inserimento della targa dei veicoli sia sulla polizza sia nelle banche dati delle compagnie assicurative. In questo modo è stato possibile sanare un errore che avrebbe potuto rappresentare un problema per i proprietari del veicolo.

«Tra i tanti meriti, il Targa system rappresenta anche uno strumento interessante per il monitoraggio dei flussi e dei volumi della circolazione –  sottolinea il comandante della polizia municipale, Gioni Biagioni –. Le statistiche fornite dai veicoli controllati rappresentano un dato importante per conoscere i volumi del traffico, in relazione a determinate fasce orarie e località: tutti dati utili anche per studiare possibili verifiche alla circolazione».

[masi – comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento