tari. LE RIDUZIONI SI POSSONO CHIEDERE DAL 15 FEBBRAIO AL 26 MARZO

L’agevolazione riguarda il pagamento della tassa sui rifiuti per l’anno 2020. Può essere richiesta da chi ha un’attestazione Isee non superiore a 8 mila euro

Tari

PISTOIA. Da oggi, lunedì 15 febbraio, fino al 26 marzo è possibile richiedere l’agevolazione per il pagamento della Tari (tassa sui rifiuti) per l’anno 2020 per le utenze domestiche, attraverso l’erogazione di un contributo concesso con apposito bando.

Requisiti. Possono partecipare al bando i soggetti con un’attestazione Isee in corso di validità, con un valore inferiore a 8 mila euro e in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere residenti a Pistoia, nell’alloggio oggetto della tariffa per cui si chiede l’esenzione;
  • essere intestatari dell’utenza Tari relativa all’alloggio occupato (in caso di decesso dell’intestatario durante l’anno 2020 la richiesta potrà essere presentata anche da uno dei coobbligati conviventi).

In caso di esistenza di due o più famiglie anagrafiche nella medesima utenza, il richiedente, ai fini dell’ammissibilità della domanda, dovrà avere le attestazioni Isee dei diversi nuclei familiari e ciascuna di queste dovrà rientrare nei limiti Isee previsti dal bando.

Ai fini della redazione della graduatoria sarà considerato l’Isee con il valore più alto. La mancanza dell’attestazione Isee di uno dei due o più nuclei familiari, è causa di esclusione. Nel caso i due nuclei siano legati da un regolare rapporto di lavoro (es. badanti) sarà sufficiente la presentazione dell’attestazione Isee del titolare dell’utenza.

La domanda per l’agevolazione per il pagamento della Tari potrà essere presentata al Comune dai nuclei familiari che si trovino in una condizione di disagio economico rilevata dall’attestazione Isee, fino all’esaurimento dei fondi pari a 180.000 euro.

L’agevolazione verrà graduata rispetto al valore Isee.

Con il valore Isee in misura non superiore a 4.000,00 euro si avrà diritto a un’agevolazione pari all’80% della tassa dovuta e, nel caso di presa in carico da parte dei servizi sociali e di concessione di un contributo economico ad integrazione del reddito nell’anno di riferimento, all’esenzione totale.

Con il valore Isee in misura non inferiore a 4.000,01 euro, e non superiore a 6.000,00 euro si avrà diritto all’agevolazione pari al 60% della tassa dovuta.

Con il valore Isee in misura non inferiore a 6.000,01 euro, e non superiore a 8.000,00 euro si avrà diritto all agevolazione pari al 40% della tassa dovuta.

L’agevolazione sarà concessa a partire dalla prima fascia e fino al suo esaurimento, e così per le altre due fasce secondo i fondi ancora disponibili.

Tutte le domande pervenute saranno esaminate e inserite in una graduatoria formulata sulla base del valore Isee. In caso di parità di Isee avranno precedenza le domande di nuclei familiari con la presenza di una persona diversamente abile e in caso di ulteriore parità quelle con il maggior numero di figli minori coabitanti a carico al 31 dicembre 2020. Il servizio entrate provvederà a verificare il possesso dei requisiti dichiarati e a svolgere idonei controlli.

Ritiro dei moduli. I moduli possono essere scaricati dal sito Internet del Comune, alla pagina https://www.comune.pistoia.it/sites/default/files/aree_tematiche/images/allegato%20B%20domanda.pdf. Il bando e il fac-simile possono essere ritirati:

  • all’ufficio entrate via XXVII Aprile, 17 (telefono 0573-371730) da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12 con prolungamento fino alle ore 13 il mercoledì, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17;
  • all’ufficio relazioni con il pubblico in piazza del Duomo (telefono 800 012146), aperto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 18;
  • negli uffici decentrati delle Fornaci in via G. Gentile 497 (telefono 0573 452665), Bottegone in via Fiorentina 571 (telefono 0573 371039), Villaggio Belvedere in piazzale Belvedere (telefono 0573 402174).

Presentazione delle domande. La domanda di partecipazione, firmata dal richiedente e corredata da una copia del documento d’identità, dovrà essere presentata entro le ore 12 del 26 marzo.

La richiesta potrà essere consegnata a mano al protocollo generale in via Pacini 24 spedita con raccomandata A/R all’indirizzo del Comune di Pistoia in piazza del Duomo 1; inviata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo mail comune.pistoia@postacert.toscana.it.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email