TASSABILITÀ APD, IL CONSIGLIO DI STATO DÀ RAGIONE AL COMUNE

apdQUARRATA. Con sentenza n. 2015/2016 il Consiglio di Stato si è pronunciato a favore del Comune di Quarrata in merito al ricorso in appello presentato dall’amministrazione a fine 2015, impugnando la sentenza del Tar Toscana (n. 1427/2015) che aveva accolto il ricorso presentato dalla società Edifica s.r.l. sull’applicazione dell’aliquota Ici all’Area a Pianificazione Differita (Apd) di proprietà della società.

L’accoglimento da parte del Tar Toscana del ricorso presentato dalla società Edifica s.r.l. aveva scatenato, nel novembre 2015, un acceso scontro politico a proposito della legittimità della tassazione delle Apd come aree edificabili, sfociato nel Consiglio Comunale del 26 novembre 2015, durante il quale erano state richieste le dimissioni del Sindaco Marco Mazzanti.

Con questa sentenza il Consiglio di Stato si è pronunciato nel merito della questione, confermando e convalidando in pieno l’operato dell’Amministrazione Comunale, che aveva sottoposto ad Ici(ed in seguito ad Imu) le aree a pianificazione differita (Apd), in quanto aree da ritenersi edificabili.

Tale pronunciamento mette pertanto fine alla questione sulla tassabilità di dette aree per le annualità pregresse.

“Una notizia che rassicura sull’operato della nostra Amministrazione Comunale negli ultimi anni – commenta il Sindaco Marco Mazzanti. – Il Consiglio di Stato ha confermato la correttezza delle nostre scelte e dei nostri atti amministrativi nell’ambito dell’applicazione delle aliquote Iciprima, e Imu poi, alle Apd previste dal precedente regolamento urbanistico. Siamo particolarmente soddisfatti di questo pronunciamento – prosegue Mazzanti – soprattutto in considerazione delle ingiuste accuse che in questi mesi abbiamo subito”.

[comune quarrata]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento