TASSI DA USURA SU MUTUI E LEASING: UN’IMPORTANTE PRONUNCIA DELLA CASSAZIONE

La decisione della Corte ha risvolti economici rilevanti: nei casi contemplati gli interessi non sono dovuti e il prestito diventa gratuito
Tassi da usura...?
Tassi da usura…?

PER I MUTUI ed i contratti di leasing stipulati dopo l’entrata in vigore della Legge 108/96 contenente “Disposizioni in materia di usura”, va segnalata un’importante pronuncia della Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 350 del 9.1.2013, ha affermato che “ai fini dell’applicazione dell’art. 644 c.p., e dell’art. 1815 c.c., comma 2, si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti, a qualunque titolo, quindi anche a titolo di interessi moratori”.

Posono erre cancellati. Lo ha deciso la Cassazione.
Possono essere cancellati. Lo ha deciso la Cassazione.

La novità e l’importanza della sentenza della Corte di Cassazione in esame sta nell’avere precisato che essendo l’usura un reato istantaneo, il reato si perfeziona al momento della sottoscrizione del contratto di mutuo ed è pertanto a quel momento che la percentuale (tasso) degli interessi stabiliti per la rata e quelli stabiliti per l’eventuale futura morosità, comprese anche spese per costi polizze, istruttoria e altri presenti nel contratto, va “relazionata” con il tasso soglia sull’usura relativo al momento in cui viene stipulato il contratto di mutuo/leasing tra la banca e il beneficiario.

Si può avere in questi casi “usura originaria” cioè presente fin dal momento di conclusione del contratto con la conseguenza che in caso di usura originaria, ovvero interessi superiori al tasso soglia già alla stipula del contratto, per l’articolo 1815 comma 2 del codice civile – “Se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi” – gli interessi non sono dovuti e il prestito diventa gratuito.

Quanto deciso dalla Suprema Corte di Cassazione comporta risvolti economici rilevanti per le aziende che si trovino nella situazione sopra indicata: mutui e/o contratti di leasing ancora in corso o comunque esauriti non oltre 10 anni dalla data in cui viene fatta la richiesta di rimborso.

Info più specifiche: redazione@linealibera.info

 

SU FACEBOOK:

 https://www.facebook.com/lineefuture

SU TWITTER:

 https://twitter.com/LineeFuture

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento