TENTATA TRUFFA ALL’UFFICIO POSTALE DI MONTECATINI

L’uomo si è presentato agli sportelli con una carta di identità intestata ad un coetaneo di Pordenone, alla quale aveva applicato la sua foto, tentando di incassare un assegno postale di 42mila euro intestato al citato pordenonese
Carabinieri

MONTECATINI. Un arresto per tentata truffa.

I militari della locale stazione sono intervenuti nel pomeriggio di ieri, 31 gennaio, presso l’ufficio postale di via Amendola a richiesta della direzione, per un tentativo di truffa attuato da R.Z., 61enne veronese, con alcuni precedenti di polizia a suo carico, sedicente commercialista. L’uomo si è presentato agli sportelli con una carta di identità intestata ad un coetaneo di Pordenone, alla quale aveva applicato la sua foto, tentando di incassare un assegno postale di 42mila euro intestato al citato pordenonese. L’assegno però con il quale il truffatore si è presentato allo sportello era praticamente il clone di un altro titolo di credito regolarmente incassato dal vero beneficiario in Francia. Il 61enne è stato prima accompagnato presso il comando di via Tripoli ove è stato formalizzato l’arresto, e poi trasferito nel carcere di Santa Caterina a Pistoia ove sarà interrogato nei prossimi giorni.

MONSUMMANO. Una denuncia per simulazione di reato.

Un operaio 42enne di origini peruviane è stato denunciato dai militari del Norm di Montecatini terme per simulazione di reato e sanzionato amministrativamente per fuga a seguito di sinistro stradale. L’uomo, la notte di domenica scorsa, aveva provocato un incidente senza feriti in via Francesca Vergine dei Pini, omettendo di rispettare uno stop mentre viaggiava a bordo della sua Toyota e collidendo con un’altra auto la quale a seguito dell’urto aveva terminato la sua corsa danneggiando altre due vetture regolarmente parcheggiate a bordo strada.

Il 42enne si era dato quindi alla fuga ignaro però di avere perso nell’urto la targa anteriore della propria auto che veniva recuperata dai militari. L’uomo si è sottratto alle ricerche per tutta la notte, non rientrando nella sua abitazione e la mattina di domenica, si è presentato preso la stazione carabinieri di Monsummano per sporgere la denuncia di furto della propria auto nel tentativo di sviare le proprie responsabilità. Ma di fronte alle contestazioni dei militari il 42enne è crollato ammettendo dopo poco le sue responsabilità e accompagnando i militari a Pieve a Nievole in via Cantarella dove aveva abbandonato la sua auto, che recava i segni inequivocabili del sinistro.

SERRAVALLE PISTOIESE-MONSUMMANO. Una denuncia per detenzione abusiva di munizioni e trasgressione dell’ordine di consegna delle stesse.

Un 58enne di Monsummano con alcuni precedenti di polizia a suo carico stato denunciato dai militari della stazione carabinieri di Serravalle Pistoiese, per avere detenuto abusivamente munizionamento presso la sua abitazione di via Orlandini. L’uomo è risultato inadempiente all’ordine del Prefetto intimatogli nel giugno del 2012 con il quale gli veniva vietato di detenere armi e munizioni. Nel corso di una perquisizione domiciliare avvenuta nel pomeriggio di ieri sono stati reperiti una quarantina di cartucce calibro 12, 20 e 30.60 Springfield che sono state sequestrate.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento