TERME DI MONTECATINI: «BROGIONI CHI? ROSSI CALA L’AMMINISTRATORE DALL’ALTO»

Terme di Montecatini
Terme di Montecatini

MONTECATINI. L’ennesimo personaggio calato dall’alto, completamente estraneo al territorio: il governatore Rossi, decidendo di designare come amministratore unico delle terme di Montecatini Carlo Brogioni, replica gli errori già commessi e crea tutti i presupposti perché la situazione di stallo dei cantieri rimanga tale”.

Commenta così Giovanni Donzelli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione, insieme ai consiglieri Paolo Marcheschi e Marina Staccioli, e alla referente comunale di Fratelli d’Italia a Montecatini Terme Ilaria Michelucci, la decisione della Regione di “imporre ancora una volta l’uomo solo al comando per la gestione delle terme”.

“A quanto ci risulta Carlo Brogioni non ha mai avuto a che fare con il territorio di Montecatini: residente a Firenze è un commercialista che ha ricoperto incarichi legati alla sua professione, in ambito universitario come nelle istituzioni – commentano gli esponenti di Fratelli d’Italia la proposta del governatore – ma al di là di questo è il metodo che non ci piace per niente perché ignora compleatamente di coinvolgere nella scelta il territorio. Meglio farebbe la Regione a confrontarsi di più – concludono Donzelli, Marcheschi, Staccioli e Michelucci – per cercare una soluzione condivisa, che porti tutti i soggetti in campo a remare dalla stessa parte nominando una governance competente e responsabile che porti le terme Leopoldine ad avere un piano di gestione serio e in grado di stare sul mercato. Siamo stufi di vedere le terme di Montecatini usate come teatrino di nomine e sprechi”.

[comunicato fdi]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento