TERME DI MONTECATINI, DEFINITA L’ACQUISIZIONE. 16,4 MILIONI PER TETTUCCIO, REGINA ED EXCELSIOR

Giani: “Rilancio Montecatini e offerta culturale in Toscana”

Terme di Montecatini

FIRENZE — MONTECATINI. Mantenimento della funzione termale, ma anche spazi espositivi e culturali e spazio alla Collezione Alinari.

È stata definita l’acquisizione degli stabilimenti Tettuccio, Regina ed Excelsior delle Terme di Montecatini. Per una cifra complessiva di 16,4 milioni di euro. È stata approvata oggi pomeriggio dalla giunta regionale la delibera relativa che prevede anche il mantenimento della funzione termale per lo stabilimento Tettuccio e Regina, oltre alla valorizzazione della funzione culturale e del patrimonio artistico caratterizzato dal liberty. L’Excelsior sarà anche esso trasformato in polo culturale ed espositivo con particolare vocazione alla valorizzazione della collezione Alinari.

“Questa delibera – ha spiegato il presidente Eugenio Giani — segna l’inizio di un percorso di rilancio della città di Montecatini Terme che oltre al termalismo, deve valorizzare e ampliare l’offerta culturale toscana .

“Oggi – ha aggiunto — viene affrontato il primo passaggio, l’acquisizione dei ‘contenitori’: mettiamo intanto in sicurezza la parte più rilevante del Patrimonio Unesco che preme a tutte le istituzioni e alla comunità.

In continuità avvieremo la costruzione del progetto culturale complessivo, che stiamo già tracciando con l’obiettivo di riorganizzare e rilanciare la destinazione Montecatini insieme a tutto il termalismo toscano. C’è l’opportunità di creare uno spazio espositivo, di fare attività culturale e di portare la collezione Alinari”

La delibera di oggi arriva ad integrare la presentazione del concordato al giudice fallimentare supportata dalla copertura di una specifica voce nel bilancio di previsione .

[taverniti/berengo — toscana notizie]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email