terme, maxiparcelle e attacchi. L’AVVOCATO BALDASSARRI SCRIVE AL SINDACO LUCA BARONCINI

Dietro le accuse di Pd e 5 Stelle chiarisce: «Sarò veramente lieto … di poter fornire alla città tutte le dovute informazioni, sgombrando il campo da ipocrisie e vere e proprie falsità»
Il Tirreno – Montecatini – 11 agoto 2019

MONTECATINI. Domenica 11 agosto. Nella notte sono cadute le stelle di San Lorenzo, che il Pascoli chiamava “pianto” destinato a inondare un mondo a sua volta definito “atomo opaco del male”.

E le stelle di San Lorenzo sono state seguite dai due maggiori quotidiani cartacei locali, La Nazione e Il Tirreno di Montecatini che hanno inondato la città del pianto dell’ex-Deputato Edoardo Fanucci (Pd) e del consigliere Magnani (M5S) all’attacco per una “maxi parcella” (1,6 milioni di €) rimessa dall’avvocato pistoiese Marco Baldassarri.

Baldassarri è stato, dal 2002 al 2018, il tutore degli interessi della partecipata montecatinese, ininterrottamente in cammino – come diceva un poeta – «sull’orlo dell’abisso come il dio Shiva», e fino al punto (qualche anno fa, se non ricordiamo male) di evitare il fallimento delle Terme e una ineluttabile débâcle che avrebbe significato un possibile scenario di crollo del tessuto economico (e perciò anche sociale) della città del… Purgatorio.

La Nazione – Montecatini – 11 agosto 2019

Il Tirreno ha anche aperto la sua edicola di stamattina con una locandina interamente dedicata alla maxi parcella: evidentemente le opposizioni di sinistra e filosinistra stanno trovando un loro terreno di sintonie, verosimilmente anche per lo scacco che il Pd ha subìto con il licenziamento in tronco della ex-maggioranza Bellandi-Rucco spedita a casa a riflettere dalla Lega e dagli alleati del centrodestra.

Poco fa è giunta una lettera dello stesso avvocato Baldassarri che intende fare luce su molti aspetti della vicenda, che è durata una vita e che ha provocato non pochi scossoni in una sorta di totale incertezza per le Terme.

L’avvocato è piuttosto chiaro: dice di voler parlare dinanzi alla commissione consiliare e chiede al Sindaco di poterlo fare “a porte aperte”, alla presenza di pubblico e stampa.

Lasciateci dire che non è davvero poco in un’epoca in cui per avere chiarezza e trasparenza a volte non bastano neppure gli interventi del Difensore Civico Regionale o, peggio ancora, di Raffaele Cantone dell’Anticorruzione.

Ed ecco la lettera dell’avvocato Baldassarri:

«VOGLIO PARLARE IN COMMISSIONE
DAVANTI AL PUBBLICO E ALLA STAMPA»

Egregio Signor Sindaco di Montecatini Terme,
in questi giorni leggo con sorpresa dichiarazioni del tutto inesatte, e direi intenzionalmente fuorvianti, in ordine ai miei rapporti professionali con la società Terme di Montecatini, in particolare con riferimento ad una fantomatica “maxi parcella” oggetto di ricostruzioni tanto fantasiose quanto offensive nei miei confronti.

In considerazione delle richieste di trasparenza avanzate da alcuni Consiglieri comunali, Le comunico che sono disponibile a riferire personalmente e quanto prima alla Commissione consiliare per il controllo delle società partecipate, in modo da chiarire ed approfondire ogni aspetto della vicenda, anche a tutela della mia onorabilità professionale, che qualcuno in queste ore – in totale mala fede ed assumendo ogni conseguente responsabilità – mirerebbe a mettere in dubbio con fumose illazioni.

La locandina del Tirreno – 11 agosto 2019

Ho sempre operato, nella massima riservatezza e nell’esclusivo interesse di Terme, in puntuale adempimento dei numerosi e delicati incarichi ricevuti dagli Amministratori che nel tempo si sono succeduti – che certo non ignoravano la rilevanza economica e la difficoltà degli stessi incarichi – ottenendo cospicui ed innegabili successi, che hanno portato nelle casse dell’Azienda molti milioni di euro, consentendole di superare enormi difficoltà ed anche (a detta degli stessi amministratori, che oggi fingono di cadere dalle nuvole) di evitare il vero e proprio dissesto di Terme di Montecatini.

Per tali ragioni, sarò veramente lieto dell’occasione – che confido mi verrà concessa – di poter fornire alla città tutte le dovute informazioni, sgombrando il campo da ipocrisie e vere e proprie falsità.

In tal senso, sarei felice se la riunione potesse tenersi a porte aperte, consentendo la presenza della stampa e dei cittadini interessati.

Con i migliori saluti

Avv. Marco Baldassarri

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Lasciamo parlare i documenti
dinanzi a pubblico e stampa


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “terme, maxiparcelle e attacchi. L’AVVOCATO BALDASSARRI SCRIVE AL SINDACO LUCA BARONCINI

Comments are closed.