terme. VESCOVI (LEGA): «PRIVATIZZARE PER EVITARE IL BARATRO»

«Alla fine gli unici a pagare veramente sono i cittadini e gli operatori commerciali, sicuramente penalizzati da questa intricata situazione che, giorno dopo giorno, appare sempre più delicata»

montecatini-termeMONTECATINI. “È la classica gestione totalmente fallimentare del Pd – questo il pungente commento di Manuel Vescovi, capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord – in merito alla più che critica situazione delle Terme di Montecatini”.

“Alla fine – prosegue Vescovi – gli unici a pagare veramente sono i cittadini e gli operatori commerciali, sicuramente penalizzati da questa intricata situazione che, giorno dopo giorno, appare sempre più delicata”.

“Sono convinto – sottolinea il consigliere – che se il governo della città fosse stato affidato, a suo tempo, al centrodestra, le cose sarebbero andate diversamente e sicuramente non saremmo arrivati a questo punto”.

“Quotidianamente – asserisce l’esponente leghista – vi sono notizie assai poco confortanti sul futuro di una località che ha notevoli potenzialità, molte, colpevolmente, ancora inespresse”.

“Stando così le cose – conclude Manuel Vescovi – meglio privatizzare le Terme che continuare ad accumulare debiti su debiti!”.

[filippini – lega nord]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento