THE FLEXX, PRIME IMPRESSIONI

Francesco Abbri [foto Maestripieri]
Francesco Abbri [foto Maestripieri]
PISTOIA. Lo scorso campionato, ovvero la stagione in cui siamo stati in testa alla classifica per buona parte del girone di andata, la stagione dello storica accesso alle F8, la stagione di un irripetibile sesto posto, è stato preceduto dall’intervista ad Abbri, il titolare del bar del palazzetto.

Francesco – che per chi non lo sapesse è anche uno dei colonnelli storici della Baraonda Biancorossa – non esitò a sbilanciarsi in molte previsioni azzardate, ma va detto ad onor del vero che è riuscito ad azzeccarle quasi tutte. Probabilmente ha avuto una buona dose di fortuna, ma siccome la scaramanzia è il sale dello sportivo e visto che le sgambate vengono puntualmente commentate dallo staff tecnico con ottimismo a prescindere – seppur al termine di qualche sconfitta di troppo che, in tutta franchezza, legittimerebbe qualche prima domanda impertinente – se è vero che lo scorso anno Abbri è stato buon profeta, merita sentire cosa si aspetta per la stagione che si sta per aprire.

“Se ripenso al campionato conclusosi a maggio – esordisce Francesco – sarei stato felice di riconfermare tutta la squadra, in particolare Blackshear per le qualità difensive dimostrate, Czyz per la serietà e l’impatto sulla partita, Kirk sia per le prestazioni in campo, sia per la mancia che ha sempre generosamente lasciato dopo la consumazione al bar.

Ronald Moore [foto Maestripieri]
Ronald Moore [foto Maestripieri]

Ovviamente sapevo bene fin da subito che non sarebbe stata possibile una riconferma dell’intero blocco, ma sono felice sia di ritrovare giocatori come Moore ed il nostro nuovo capitano Antonutti, sia di com’è stata allestita la squadra. Sono rimasto particolarmente colpito sia da Petteway che da Hawkins, il primo perchè sembra il classico cavallo pazzo con il tiro impossibile nelle proprie corde che saprà trovare stimoli enormi dal nostro ambiente, il secondo per il motivo opposto, ovvero la grande capacità di trovare il canestro intelligente senza forzature. Mi ha davvero impressionato, nello specifico, la capacità di ball-handling dimostrata da Corey, ci sarà da divertirsi.

Quanto al coach – prosegue Abbri – che dire di più di tutto quello che è stato detto? Da baraondino, ho sempre apprezzato il fatto che con la curva sia sempre stato schietto e sincero, quando ha avuto da fare qualche critica ci ha sempre detto le cose in faccia. Non è poco, mi pare”.

Chiedo a Francesco la sua opinione su uno dei motivi di discussione tra tifosi al bancone del bar: questa squadra è troppo leggera o no? “Sicuramente siamo diversi dalla scorsa stagione e ci dobbiamo aspettare un gioco più perimetrale, senza poter più contare su un profilo come quello di Alex Kirk, ma certo le bocche da fuoco non mancheranno.”

Baraonda Biancorossa [foto Maestripieri]
Baraonda Biancorossa [foto Maestripieri]

Quale, dunque, l’obiettivo stagionale? Qui il vero intenditore non può non sbilanciarsi in qualche previsione. “Il nostro traguardo è la salvezza – chiarisce Francesco – però secondo me ci sono tutte le condizioni per raggiungere la zona di tranquillità abbastanza in fretta e poi divertirsi e sognare qualcosa in più. Probabilmente è vero che le altre squadre hanno fatto scelte di mercato che, almeno a palla ferma, sembrano più logiche ed interessanti rispetto al passato, ma resto ottimista anche se nelle amichevoli si è palesato qualche problema di troppo in difesa. Ci vuole pazienza e fiducia, lo staff tecnico saprà trovare la quadratura del cerchio sia offensivamente che difensivamente. Quello che mi preme sia chiaro alla piazza è che comunque la cosa fondamentale resta unicamente la salvezza. Chi, come me, si è fatto tanti anni di serie inferiori capisce perfettamente cosa intendo”.

Non resta che chiedere cosa dovremo aspettarci dalla mitica Baraonda Biancorossa “Anche quest’anno speriamo di riuscire a coinvolgere nuovi ragazzi, prendo occasione per chiedere a tutti di avvicinarsi alla realtà del tifo organizzato. La partita è più bella se vissuta cantando e tifando con energia, tutti assieme. Come sempre, non mancherà qualche coreografia. Se tutto va come spero, ci sarà una grande sorpresa fin dalla prima di campionato”.

[Luca Cipriani]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento