TOMASI: «NON FACCIAMOCI SFUGGIRE I FONDI PER LE START-UP E GLI ENTI LOCALI»

Alessandro Tomasi
Alessandro Tomasi

PISTOIA. La Regione Toscana eroga, attraverso un bando, risorse provenienti dall’Europa per gli enti locali che intendono ristrutturare o adeguare edifici pubblici e metterli a disposizione di attività imprenditoriali di nuova costituzione (start-up). Le amministrazioni beneficiarie di questi fondi, una volta effettuati i lavori, dovranno anche fornire servizi di supporto mediante spazi attrezzati, assistenza e tutoraggio per l’avviamento dell’imprese.

Allo stesso tempo, con un altro bando, vengono assegnati contributi, fino ad un massimo di 15.000 euro, a tutte le start-up che intendono insediarsi in questi incubatori d’impresa creati da enti pubblici.

Questa iniziativa coniuga diversi aspetti interessanti: il recupero di risorse per ristrutturare spazi pubblici inutilizzati con un aiuto concreto all’economia del territorio e in particolare a quelle nuove imprese che stanno nascendo che spesso partono da iniziative di giovani. Inoltre gli incubatori d’impresa, mettendo in stretto contatto realtà imprenditoriali diverse, possono essere una vera e propria fucina di nuove idee e collaborazioni.

Un meccanismo questo che se messo in moto si autoalimenterebbe e sul quale sembra che l’Europa continuerà ad investire risorse con nuovi bandi.

Vorrei sapere se la nostra amministrazione ha preso in considerazione questa opportunità.

Si fa un gran parlare di aiuti all’economia e di fondi europei e sarebbe spiacevole farsi sfuggire queste occasioni.

 Cons. Alessandro Tomasi

Per informazioni il bando è visibile su www.sviluppo.toscana.it

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento