TOMASI: «PROFUGHI ANCHE A PRACCHIA?»

Pracchia
Pracchia

PISTOIA. Alessandro Tomasi scrive:

La Tappa Gea è una struttura ricettiva ubicata a Pracchia, di proprietà del Comune di Pistoia. Questa si inserisce nella Grande Escursione Appenninica (Gea), itinerario escursionistico dell’Appennino tosco-romagnolo e tosco-emiliano. Gite organizzate, gruppi di escursionisti, Scout o famiglie per anni hanno utilizzato questa sorta di rifugio che rappresenta un’opportunità per Pracchia e per tutta la nostra montagna.

Ad agosto 2014 l’Amministrazione ha fatto un bando per ricercare un gestore della struttura al quale ha partecipato e vinto la Pro Loco di Pracchia che, grazie ad i suoi volontari, ha deciso di prendersi questo oneroso impegno.

Come consigliere sono stato raggiunto da molte segnalazioni di cittadini che hanno fatto richiesta, senza esito, di utilizzare il rifugio.

Dopo aver telefonato al Presidente della Pro Loco ho scoperto, che nonostante le loro sollecitazioni, il Comune non aveva ancora provveduto a fargli firmare il contratto e a fare il sopralluogo per verificare le condizioni dello stabile prima dell’affidamento.

Questo è aiutare la nostra montagna? Sono passati più di dieci mesi dall’aggiudicazione del bando. Credo che la stagione estiva sia in qualche modo compromessa anche se spero che per almeno i mesi di luglio e agosto si possa risolvere la cosa.

Su questa vicenda ho presentato un’interrogazione nella quale ho chiesto anche (a pensar male si fa peccato…) se l’amministrazione è in grado di escludere che questa struttura venga destinata all’accoglienza dei profughi in futuro. Di questi tempi è bene precisare le cose perché se cosi fosse in futuro al danno per Pracchia, e per la Pro Loco che lotta per far vivere il paese, si aggiungerebbe la beffa.

Cons. Alessandro Tomasi

 Interrogazione urgente

 Premesso che:

l’Amministrazione con un bando pubblico, ad agosto 2014, ha ricercato soggetti per la gestione, organizzazione e realizzazione del servizio denominato Tappa Gea attraverso la concessione in uso dei locali comunali siti in località Pracchia per il periodo 1 ottobre 2014 – 31 dicembre 2017.

Alla gara partecipa solo l’Associazione di volontariato Pro Loco di Pracchia che si aggiudica la gestione.

Visto che:

ad oggi nonostante l’aggiudicazione del bando da parte della Pro Loco non è stato ancora firmato il contratto per la gestione e non si sono effettuati i sopralluoghi per verificare lo stato dell’immobile.

Considerato che:

la Tappa Gea è una struttura utilizzata da singoli o gruppi di escursionisti all’interno dell’itinerario dell’appennino tosco-romagnolo e tosco-emiliano. Spesso viene utilizzata anche come struttura d’appoggio da gruppi di ragazzi per trascorrere una giornata a Pracchia.

Molte persone hanno già fatto richiesta alla Pro Loco di poter utilizzare la Tappa Gea.

La stagione estiva è già incominciata e c’è il richio di compromettere anche i mesi di luglio e agosto

Interroga la S.V per conoscere

  • A cosa è dovuto il ritardo nella firma del contratto con la Pro Loco
  • Se l’amministrazione è in grado di escludere che questa struttura venga dedicata all’accoglienza dei profughi.

Cons. Alessandro Tomasi

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento