TOPI DI BIBLIOTECA AL “KING” CON CHAT SUI LIBRI

La biblioteca del Comprensivo “Martin Luther King” del Bottegone
La biblioteca del Comprensivo “Martin Luther King” del Bottegone

PISTOIA. Sono 400 i libri che aprono una biblioteca scolastica presso il Comprensivo “Martin Luther King” del Bottegone: dai tanti “Autori Vari” (comprese le “Lettere della Resistenza europea”) alla “z” di Vittorio Zucconi con il suo “Stranieri come noi”.

Si uniscono ai circa 600 già disponibili nella biblioteca intitolata all’ex preside Vittorio Stivala e sono stati acquistati grazie a un contributo (10.764 euro) di Fondazione Cassa Risparmio Pistoia e Pescia incrementato da altri 5 mila euro raccolti dai genitori come contributo volontario.

Giudicata un segnale di “buone pratiche”, la storia del Bottegone è finita, ieri, su Fahrenheit con una lunga intervista in diretta al programma culturale sulla terza rete radiofonica Rai cui seguirà – è stato promesso – “l’invio di una cassa di libri nuovi”.

Con i 400 volumi è stato aperto uno specifico “laboratorio” in un progetto cui ragazzi e insegnanti hanno voluto dare un titolo evocativo (“topi di biblioteca”).

Oltre ai libri è stato acquistato altro materiale didattico: lavagne multimediali con dotazioni di computer, strumenti musicali per i piccoli delle elementari (xilofoni, tamburelli, maracas, triangoli) e per ragazzi delle medie (10 chitarre per un “laboratorio” pomeridiano nel tempo prolungato), un impianto audio professionale per le rappresentazioni teatrali fatte, dentro e fuori la scuola, nell’ambito di un altro “laboratorio” (teatro e improvvisazione teatrale).

La dimensione finanziaria disponibile ha infine consentito di acquistare dizionari a uso della scuola media: italiano, sinonimi e contrari, latino, francese, inglese, spagnolo (ma anche, in omaggio a una multiculturalità che nelle scuole è ormai pane quotidiano, polacco e albanese, cinese e arabo).

Il tutto viene ufficialmente inaugurato nel pomeriggio (inizio ore 14:30) di venerdì 13 maggio: a fare gli onori di casa sarà la dirigente scolastica, Manila Cherubini, e la Fondazione bancaria sarà rappresentata dal consigliere Giovanni Palchetti.

Sono invitati tutti i genitori che avranno dunque l’opportunità – spiegano le insegnanti Silvia Mannelli, Mirena Scirli e Francesca Banchini – di visitare i laboratori del venerdì pomeriggio: i due “Topi di biblioteca” e quelli di musica, improvvisazione teatrale, giardinaggio, giornalismo, sport. Due le aule rinnovate: biblioteca e musica.

La particolare attenzione per i libri e per la lettura dimostrata dal “Martin Luther King” del Bottegone vuole essere una risposta positiva al fenomeno della scarsa disponibilità per la lettura riscontrata, anche nei più giovani, in un Paese dove si legge davvero poco.

È di pochi giorni fa un rapporto (di “Save the children”) secondo cui il 48% dei minori tra 6 e 17 anni non ha letto, nell’anno precedente, neppure un libro al di là dei testi scolastici.

I ragazzi e le ragazze del Bottegone sembrano invece indirizzati verso una buona pratica alternativa: non solo hanno sistemato da soli, catalogandoli, tutti i libri acquistati, ma si sono dati regole per la biblioteca e hanno dato vita a un blog interno (topidibibliotecasite.wordpress.com) e a una bacheca per scambiarsi opinioni sui libri letti e per consigliare (o “sconsigliare”) la lettura di altri.

[m.b.]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento