TORNA LA “FESTA DEL PADULE”

Per tutta la giornata rimarrà aperto il nuovo Centro Visite di Castelmartini, con gli allestimenti sul Padule di Fucecchio e varie mostre, e sarà possibile visitare l’area protetta con le guide ambientali che accompagneranno gratuitamente alla scoperta della storia, della flora e della fauna locale
Il manifesto
Il manifesto

CASTELMARTINI. Domenica 11 maggio (ore 9-20) si terrà a Castelmartini l’undicesima edizione della “Festa del Padule”; il nome è cambiato (prima si chiamava “Festa delle erbe palustri”), ma l’obiettivo principale è sempre quello di promuovere la tutela ambientale e la fruizione della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio.

La Festa è organizzata dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio, nell’ambito della Giornata Europea dei Parchi, con il contributo della Regione Toscana ed il patrocinio della Provincia di Pistoia e dei Comuni di Larciano, Altopascio, Cerreto Guidi, Fucecchio, Lamporecchio, Monsummano Terme, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese, Vinci.

Per tutta la giornata rimarrà aperto il nuovo Centro Visite di Castelmartini, con gli allestimenti sul Padule di Fucecchio e varie mostre, e sarà possibile visitare l’area protetta con le Guide Ambientali del Centro che accompagneranno gratuitamente tutti gli interessati alla scoperta della storia, della flora e della fauna del Padule.

Per l’occasione via de Le Morette sarà chiusa al traffico veicolare; fra gli eventi della Festa sarà inserita anche l’inaugurazione del progetto di riqualificazione della strada realizzato dal Comune di Larciano con finanziamento regionale.

Chi vuole ne potrà approfittare per fare una bella passeggiata a piedi lungo la strada sterrata che, attraversando il Bosco di Chiusi, arriva fino all’area umida; sarà comunque disponibile un servizio navetta gratuito da Castelmartini al Porto de Le Morette.

Nell’area della festa, a Castelmartini, saranno allestiti come al solito stand in cui gli artigiani locali daranno dimostrazioni pratiche delle antiche tecniche di lavorazione delle erbe palustri; non mancheranno il consueto mercatino dei prodotti biologici e del piccolo artigianato tradizionale, ormai famoso per la qualità e l’originalità dei prodotti offerti, e la degustazione di piatti e prodotti tipici locali.

Fra gli eventi speciali della Festa del Padule 2014: una grande mostra con immagini di paesaggi, flora e fauna del Padule di Fucecchio; la mostra fotografica sulle orchidee spontanee della Valdinievole e della Toscana di Luigi Bellandi; la mostra sui funghi primaverili di Massimo e Daniele Antonini.

Presso il Centro Visite verranno anche presentati il plastico dell’antico Porto de Le Morette di Andrea Neri e l’aquilone di sarello di Pasquino Salvadori, mentre negli spazi esterni ci saranno dimostrazioni e prove di tiro con l’arco con il gruppo arcieri Ala di Larciano.

Il programma completo della Festa del Padule 2014 è disponibile sul sito www.paduledifucecchio.eu; per ulteriori informazioni è possibile contattare il Centro R.D.P. Padule di Fucecchio (tel. e fax 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it).

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento