trasparenza negata. MANGONI PERSEVERA

I consiglieri dell'opposizione hanno scritto al Prefetto di Pistoia
Benesperi, Lafranceschina e Bartoli, consiglieri di opposizione

AGLIANA. Porta la firma dei consiglieri di opposizione tutti, la lettera di proteste inviata – primo firmatario l’avvocato Luca Benesperi – al Prefetto di Pistoia.

Nel pubblicarla integralmente, proponiamo una nostra riflessione: prima di scomodare il Prefetto competente non era la Segretaria Generale Comunale a doversi impegnare, sua sponte, nei confronti dell’Amministrazione comunale di Giacomo Mangoni per il rispetto della legge ovvero il ripristino di una gestione legalitaria? 

Non è il Segretario Comunale che è preposto al rispetto del Testo Unico degli Enti locali?

I firmatari precisano che la nota giunge a termine di un lungo ciclo di violazioni alle direttive di legge e la dottoressa Donatella D’Amico era, ed è, bene informata sulle incresciose situazioni denunciate, ma non avrebbe ancora alzato il telefono.

Questo il testo della nota congiunta dell’opposizione:    

  Preg.mo Sig. Prefetto, ci rivolgiamo a Lei perché in questa legislatura stanno accadendo episodi spiacevoli e avvilenti da parte dell’Amministrazione comunale che non mettono le opposizioni nella condizione di svolgere il ruolo affidatogli dai cittadini che le hanno votate.

      Non ci stiamo a dilungare su tutti gli episodi che sono accorsi ultimamente, che noi abbiamo puntualmente e ripetutamente denunciato in sede di Consigli, Commissioni, Conferenze dei Capigruppo e sulla stampa, senza, purtroppo, ottenere risposta né il cambiamento da noi auspicato e dalla maggioranza sempre promesso ma mai concretizzatosi, ma bastino alcune circostanze per significarLe il disagio in cui viviamo

La segretaria Generale Donatella D’Amico

Salvo rari casi, comunicare con gli amministratori è quasi impossibile, il Sindaco raramente risponde alle email, mandare una comunicazione PEC è del tutto inutile visto che o non viene vista o non riceve risposta oppure viene fatto dopo mesi.

Alle interrogazioni viene risposto sempre ampiamente oltre i termini previsti per legge, i documenti da esaminare in vista dei Consigli vengono spesso inviati in ritardo (a volte anche il giorno prima delle sedute) e comunque fuori dai termini, tant’è che lo scorso dicembre si è dovuto addirittura sospendere e riaggiornare il Consiglio stesso.    

       Le Commissioni consiliari vengono convocate da ultimo e per forza e ad orari e con cadenze proibitive per chi è impegnato con il lavoro o con la famiglia.

Per non parlare dei Consigli che, nonostante ci siano mozioni o interrogazioni ferme da mesi, vengono convocati, quando va bene, una volta ogni quaranta giorni. Addirittura all’ultima Commissione Ambiente, tenutasi il giorno 27/09/2017, non solo chi la presiedeva non era a conoscenza di due PEC che un consigliere, non potendo essere presente alla stessa, aveva inviato alla sua attenzione e chiesto di leggere e protocollare, ma addirittura i documenti in vista della seduta, (che aveva come importante tema il blackout dell’inceneritore di Montale dello scorso 20 agosto) a noi Consiglieri di opposizione non sono mai arrivati né tantomeno erano presenti sul sito del Comune di Agliana.

      Non solo, Il giorno della Commissione di cui sopra, sono stati eliminati anche dal sito web istituzionale del Comune di Montale che aveva invece provveduto alla loro pubblicazione, anche se per pochi giorni.

      La politica è passione e sacrificio, specie per chi è all’opposizione, ma svolgerla in queste condizioni è diventato ormai impossibile.

      Speriamo che l’intervento del Suo Ufficio possa ripristinare correttezza e trasparenza nell’Amministrazione e riportare il rapporto con le opposizioni in un clima di pacifica, anche se a volte aspra, convivenza e collaborazione non per il bene nostro ma solo ed esclusivamente dei cittadini aglianesi.

      La ringraziamo dell’attenzione e confidando in un Suo risolutivo intervento,

Le porgiamo distinti saluti.

[luca benesperi, massimo bartoli, alberto guercini, fabrizio baroncelli, massimo lafranceschina, silvia pieri]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “trasparenza negata. MANGONI PERSEVERA

Lascia un commento