TRASPORTO DISABILI. BETTI: «LA POLITICA INTERVENGA!»

la mano si ritirerà buona e zitta dentro la sua scatolina...?
La mano si ritirerà senza fiatare dentro la sua scatolina…?

PISTOIA. Al Consigliere Betti non è piaciuta la storia squallida dei due lavoratori dell’Apr/Maic-Maria Assunta in Cielo che rischiano il licenziamento per l’estrema disinvolta deregolamentazione del lavoro e della tutela delle sue forme così garibaldina anche nella nostre auguste e democratiche provincia e città capoluogo.

Betti ha chiesto al Presidente del Consiglio Comunale Niccolai di porre all’ordine del giorno della prossima adunanza questo argomento come comunicazione da affrontare e discutere.

Vedremo se la politica saprà dare una risposta o se, come sempre più spesso accade anche nel non-partito dei lavoratori, adotterà la tecnica dello struzzo o di Pilato.

Ecco cosa scrive il Consigliere Betti in proposito:

La questione dei lavoratori del trasporto disabili sollevata da Sara Simboli della Segreteria Funzione Pubblica Cgil sul mancato reintegro di due lavoratori, appare di una gravità estrema (vedi).

Il consigliere Andrea Betti
Il consigliere Andrea Betti

È necessario capire le responsabilità e da dove parte questa surreale vicenda, per questo ho già chiesto al Presidente del Consiglio Comunale di introdurre l’argomento in comunicazioni al prossimo Consiglio Comunale.

La questione riguarda la città e un mondo del lavoro oramai prerogativa di una miriade di cooperative e associazioni che, per tutti gli enti locali, svolgono servizi essenziali in tutti i campi con retribuzioni che vanno da 5 euro a 7,8 euro l’ora lordi, senza ferie, senza malattie, senza permessi; un mondo di mezzo che esiste anche da noi.

In una città senza ormai operatori sanitari professionali che o lavorano in cooperative o emigrano in Inghilterra o lavorano come partita Iva, non si comprende davvero la logica della Regione sulle scelte di allocazione delle risorse e progettualità futura.

Sperando in un approccio, da parte della politica, costruttivo e di difesa del lavoro senza comportarsi come sovente accade come la mano della famiglia Adams.

Andrea Betti

Vedi anche:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “TRASPORTO DISABILI. BETTI: «LA POLITICA INTERVENGA!»

  1. ONORATO DALLE PAROLE DI ANDREA BETTI E LO RINGRAZIO DI CUORE X PORTARE LA POLITICA PISTOIESE COINVOLTA DA TROPPI ANNI COME CITTA’ DEL SILENZIO, ALLE PROBLEMATICHE DEI CITTADINI E DEI LAVORATORI, CHE IN QUESTO PERIODO DIRITTI NON NE HANNO PIU’, MA ALMENO I NOSTRI DOVERI DATECI LA POSSIBILITA’ DI FARLI!
    Loppa

Lascia un commento