TRATTENUTA SUI BONIFICI ESTERI. L’ON. MORGANTI (ELD): «FOLLE RAPINA A DANNO DEGLI ITALIANI»

L’europarlamentare interroga la Commissione Ue e chiede la firma dei colleghi. «Un provvedimento inutile che va nella direzione sbagliata». Un prelievo (o un taglieggiamento?) del 20% sulle cifre in arrivo dall’estero sui conti correnti italiani a titolo di ritenuta di acconto
L'interrogazione dell'On. Morganti
L’interrogazione dell’On. Morganti

BRUXELLES. «L’ennesima, folle rapina a danno dei cittadini italiani che, se non verrà bloccata con il supporto dell’Europa, contribuirà a svantaggiare la nostra economia». È questo il parere espresso dall’eurodeputato di ‘Io Cambio’, del gruppo Efd, Claudio Morganti, sul provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, entrato in vigore lo scorso primo febbraio, che prevede il prelievo del 20% dai bonifici in arrivo dall’estero e indirizzati ai conti correnti italiani. La ritenuta d’acconto è automatica e spetta poi al contribuente dimostrare che le somme non hanno natura di “compenso reddituale” per chiedere la restituzione dell’imposta.

«Ho presentato subito un’interrogazione alla Commissione Ue – ha affermato Morganti – chiedendo agli altri colleghi parlamentari di sottoscriverla e ho già avuto diversi riscontri favorevoli, vista la sensibilità del tema.

On. Claudio Morganti
On. Claudio Morganti

All’Esecutivo comunitario ho chiesto se non ritiene che questa misura sia contraria alla libera circolazione dei capitali, come stabilito dall’articolo 63 del Tfue, e se non la giudica sproporzionata, in quanto il sistema di pagamento tramite bonifico è già facilmente monitorabile ai fini di lotta ad evasione e riciclaggio.

Un simile provvedimento, peraltro – ha concluso l’eurodeputato euroscettico – viaggia in direzione opposta agli auspici di un’area unica di pagamenti in euro (Sepa) e potrebbe diminuire, paradossalmente, il ricorso a strumenti di pagamento tracciabili per favorire un ritorno alla circolazione del contante, con tutte le problematiche che ne deriverebbero».

[edlira mamutaj – on. morganti]

 

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “TRATTENUTA SUI BONIFICI ESTERI. L’ON. MORGANTI (ELD): «FOLLE RAPINA A DANNO DEGLI ITALIANI»

  1. E qualora non fosse un ” compenso reddituale ” ( una rendita finanziaria? un gentile omaggio con tanti zeri? un rientro camuffato? …… ) non si paga nulla? Per saperne di più vedi http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-13/ritenuta-automatica-bonifici-estero-064329.shtml?uuid=AB1ZyFw. Forse che una borsa di studio di 6-700 € al mese viene ridotta a 560€ e un rientro di capitali passa indenne? Mi piacerebbe capire!

Lascia un commento