“TREKKING URBANO”, XIII GIORNATA NAZIONALE TRA EMOZIONI E BELLEZZA

logo-trekking-urbano

PISTOIA. Il 29, 30 e 31 ottobre, in occasione della XIII Giornata nazionale del trekking urbano, l’ufficio turismo del Comune di Pistoia organizza tre diversi itinerari, con visite guidate.

Da qui il titolo “Un cammino: Tre percorsi per nutrirci di emozioni e mistica bellezza”.  Tutti i percorsi sono gratuiti. È obbligatoria la prenotazione.

Il primo itinerario, “Dalla Madonna del Sasso di Valdibrana alla Madonna dell’Umiltà di Pistoia” è fissato per sabato 29 ottobre con partenza da piazza Oplà (zona stadio) alle 9. Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore e 30 minuti, la distanza da coprire circa cinque chilometri e la difficoltà bassa.

Il percorso giunge fino al Santuario di Valdibrana, la nostra “piccola Lourdes”, per soffermarsi, al ritorno, alla basilica della Madonna dell’Umiltà. Luoghi diventati, nei secoli, mete di pellegrinaggio ed espressione del culto mariano cittadino. Chi lo desidera, può anche ascoltare una suggestiva preghiera cantata all’interno della Basilica dell’Umiltà.

Il secondo itinerario si svolgerà domenica 30 ottobre e avrà per tema il culto di San Jacopo, patrono della città.

Il “Percorso cittadino del culto di San Jacopo: dalla Porta al Borgo alla Porta Caldatica” seguirà il tracciato urbano che da porta al Borgo punta verso porta Carratica. Un itinerario che attraversa le tre cerchia di mura urbane, tra arte, storia e spiritualità; fa sosta alla facciata e chiesa di Sant’Andrea, prosegue passando davanti all’antico ospedale del Ceppo, culmina con la visita dell’antica cappella di San Jacopo e dell’altare d’argento nella Cattedrale, fino alla visita alla “Sagrestia d’i belli arredi” nell’Antico Palazzo dei Vescovi.

Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore e 30 minuti, la distanza da coprire un chilometro e mezzo e la difficoltà bassa. Il punto di partenza è nell’ area parcheggio di Porta al Borgo. Partenza alle 14:45.

Lunedì 31 ottobre sarà la volta di un “itinerario di spiritualità al femminile”.

Si tratta di un itinerario del tutto inconsueto che muove le mosse dalla pala raffigurante l’eremita mistica seicentesca pistoiese, Lapaccina dal Gallo, nella chiesa di San Francesco, per andare ad esplorare la realtà attuale di due congregazioni femminili: le Clarisse del Monastero di Santo Stefano, con la loro mostra e laboratorio dell’antica arte delle icone e le Benedettine del Monastero di Santa Maria degli Angeli, con il loro orto e l’antica spezieria, rispettivamente impegnate nell’educazione di fasce deboli e nel lavoro manuale.

Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore e 30 minuti, la distanza da coprire due chilometri circa e la difficoltà bassa. Il punto di partenza è il parcheggio Cellini (Via Martiri della Fortezza – sotto la Fortezza Santa Barbara) alle 8:45.

Coloro che sono interessati posso rivolgersi a:

Comune di Pistoia – Ufficio Sviluppo Economico e Turismo Tel. 0573.371908-371912.

E mail: c.banci@comune.pistoia.it

E mail: gr.innocenti@comune.pistoia.it.

[daniele – comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento