treni. LA DIRETTISSIMA PRATO — BOLOGNA CHIUSA FINO AL 2 SETTEMBRE

Da sabato 10 prenderanno il via i lavori di ampliamento e di manutenzione straordinaria che interesserà anche la Grande Galleria dell'Appennino. Ecco come muoversi tra Toscana e Emilia Romagna. Previsti autobus sostitutivi
Chiude per lavori la tratta Prato Bologna

PRATO. Da sabato 10 agosto fino al 2 settembre rimarrà chiusa la linea ferroviaria Prato-Bologna. Sono in programma infatti i lavori di ampliamento e di manutenzione straordinaria nella grande Galleria dell’Appennino e sulla tratta Prato-Pianoro. 

Nelle tre settimane di chiusura saranno eseguiti lavori di grossa entità quali la sistemazione dell’arco rovesciato (arco che risiede sotto al piano dei binari e che fornisce stabilità al piano ferrato) rotto in due punti all’interno della galleria Direttissima, saranno impermeabilizzati alcuni ponti, sono previsti poi lavori per la posa scatolato prefabbricato per prolungare sottopasso di Monzuno fino al binario 4, e altri interventi di adeguamento dell’infrastruttura agli standard previsti dalla rete europea per il traffico delle merci.

Il collegamento fra Prato e Bologna e fra le stazioni intermedie sarà assicurato da bus, secondo un modello condiviso fra le regioni Toscana ed Emilia Romagna che riprende quanto già sperimentato nei weekend di interruzione della scorsa primavera, e con orari che sono da tempo visibili nei sistemi informativi e di vendita di Trenitalia.

Durante il periodo di chiusura della “Direttissima” saranno attivi servizi sostitutivi via pullman o pullman + treno così composti:

  • 13 coppie di Pullman faranno la spola fra Bologna — S.Benedetto Val di Sambro — Prato e viceversa (via Autostrada senza fermate intermedie) con tempi di percorrenza totali: da Prato 2h 10min da San Benedetto Val di Sambro, 1h
  • 17 coppie di Pullman faranno la spola fra S. Benedetto Val di Sambro – Sasso Marconi con fermate intermedie Grizzana e Monzuno con tempi di percorrenza fino a Sasso Marconi 40 minuti; da Sasso verso Bologna via ferrovia Porrettana 25 minuti (possibilità per coloro che hanno come meta di destinazione Casalecchio o Borgo Panigale di scendere in zona, cosa non possibile con linea Direttissima)
  • 10 coppie di Pullman faranno la spola fra Sasso Marconi – Pianoro tempi di percorrenza 20 min
Vaiano, piazza della stazione

I treni continueranno a circolare fra Pianoro e Bologna con frequenza 1 ogni ora e trenta minuti con tempi di percorrenza fra Pianoro e Bologna con fermate intermedie di 25 min

Da Prato e Bologna gli IC diurni saranno garantiti e effettuati con Treni AV, ma ovviamente per prenderli occorrerà recarsi a Firenze Campo di Marte, per raggiungere tale stazione ci si potrà avvalere da Vernio Vaiano dei Bus verso Prato poi Regionali verso FI SMN e da qui Regionali verso Firenze Campo di Marte, vale il medesimo titolo di viaggio es. Abbonamento con integrazione IC tempi di percorrenza da Prato 1h 42 minuti.

Gli uffici dell’assessorato ai trasporti della Regione Toscana in una nota fanno sapere di aver chiesto a Trenitalia di integrare il servizio con due ulteriori bus, anche in seguito a richieste specifiche da parte dei pendolari toscani.

Il primo bus riguarda la tratta Vernio-Prato, con i seguenti orari: Vernio p. ore 6.40 – Vaiano p. 7.05 con arrivo a Prato C.le alle ore 7.30, che si effettua dal lunedì al sabato. Il secondo bus è stato richiesto per la tratta Prato-Bologna, senza fermate intermedie, con i seguenti orari: Prato C.le p. 4.40 Bologna C. a. 6.20, permanente (si effettua dal lunedì alla domenica).

L’Assessore Vincenzo Ceccarelli

In mancanza dei tempi tecnici necessari, entrambi i bus non saranno però visibili nei sistemi e verranno comunicati attraverso locandine affisse nelle stazioni, nonchè attraverso i canali regionali di Muoversi in Toscana.

“Abbiamo ascoltato le istanze che provenivano dal territorio -—spiega l’assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli — e abbiamo cercato di fare quanto possibile per andare incontro alle esigenze degli utenti del servizio. Inoltre, grazie ad un accordo fra la Regione Toscana ed il gestore, i possessori di abbonamento ferroviario in corso di validità che comprende le stazioni di Vernio o Vaiano, per tutta la durata dell’interruzione potranno utilizzare sulla relazione Vernio — Prato senza ulteriori costi i bus del Tpl ordinario presenti in orario”.

Trenitalia, ricorda che i Punti Vendita operativi nel comune di Vaiano sono 5, oltre alle possibilità di acquisto attraverso il sito e l’App Trenitalia.

Si conferma inoltre, come da indicazioni ricevute da RFI che l’emettitrice automatica (che accetta tutte le modalità di pagamento) presente in stazione, resterà operativa durante tutto il periodo dei lavori e sarà assicurato l’accesso e la funzionalità.

I sistemi di vendita dei titoli di viaggio on line e attraverso rivendite collegate ai sistemi di Trenitalia e le emettitrici delle stazioni ferroviarie sono state aggiornate con la possibilità di acquistare un biglietto per esempio Sasso Marconi – Grizzana, cosa prima non possibile.

Nelle tre settimane di chiusura della linea ferroviaria Direttissima il titolo di viaggio sulla Direttissima è valido con rispetto sulla fascia chilometrica anche sulla Linea Porrettana: classico esempio un cliente di Grizzana con abbonamento Grizzana Bologna potrà utilizzare i Regionali in partenza da Vergato e raggiungendo Bologna con la Linea Ferroviaria Porrettana, ma non potrà prendere il regionale da una stazione più a Sud di Vergato esempio Silla.

Per permettere lo stazionamento degli autobus sostitutivi dei treni regionali cancellati, sono previsti a Prato divieti di sosta in parte di Via Firenze e Piazza della Stazione.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email