TRENO DELLA MEMORIA: STUDENTI DELLA MONTAGNA AD AUSCHWITZ

Gli Studenti della Montagna
Gli Studenti della Montagna

AUSCHWITZ (PL). Anche gli studenti della Montagna Pistoiese erano sul Treno della Memoria 2015 organizzato dalla Regione Toscana. Sei in tutto i ragazzi dell’istituto omnicomprensivo – due per ogni indirizzo scolastico – prescelti per la visita ai campi di stermino di Auschwitz e Birkenau. Stanchi ma consapevoli dell’intensa esperienza vissuta.

Un viaggio non solo fisico nel tempo e nello spazio, ma anche e forse più di ogni altra cosa, come dice Mattia, nello “spirito”, del proprio animo.

Il viaggio compiuto non deve essere la conclusione di un percorso iniziato nelle aule scolastiche, ma il suo inizio, mosso dalla consapevolezza dell’aver visto. Un’esperienza da fare almeno una volta nella vita.

  • Mattia Marrucci: Una bella esperienza. A casa porterò più che la fine di un viaggio il suo inizio e la certezza di essere più consapevole.
  • Omar Sisi: Una bellissima esperienza. Bisogna andarci in questi posti per capire veramente cosa hanno provato queste persone. Torno molto più completo rispetto a quando sono partito.
  • Birkenau. 21 gennaio 2015. 2 [foto Marco Ferrari]
    Birkenau. 21 gennaio. Per le vie del campo [foto M. Ferrari]
    Leonardo Breschi: Questo viaggio mi è piaciuto molto e penso che bisognerebbe farci andare molta più gente per far comprendere meglio come si viveva realmente in questi posti. Non è solo un viaggio fisico ma anche spirituale.
  • Anna Filoni: La visita ai campi di Auschwitz e di Birkenau è stata molto emozionante, e consiglio a tutti, se ne hanno l’opportunità, di andarci. Perché un conto è raccontare i fatti accaduti, altro è visitarli . Se vedi capisci molte più cose.
  • Alese Palermo: È un viaggio che finché uno non lo fa, non lo può capire, perché i film non rappresentano completamente tutte le cose che si sono viste e le sensazioni provate. È quindi un viaggio da fare almeno una volta nella vita.

Gli studenti sono stati accompagnati e seguiti dall’insegnante di Italiano e Latino del Liceo Scientifico, Lisa Galligani.

Nella foto: Alese Palermo Afm Classe III, Anna Filoni Liceo Scientifico Classe III, Leonardo Breschi Afm Classe IV, Omar Sisi Istituto Tecnico Industriale Classe III, l’insegnante Lisa Galligani, Mattia Marrucci, Istituto Tecnico Industriale Classe IV, Martina Signorini Liceo Scientifico Classe IV.

 

UN PASSO INDIETRO

 

Birkenau. 21 gennaio. Cerimonia al Memoriale [foto Marco Ferrari]
Birkenau. 21 gennaio. Cerimonia al Memoriale [M. Ferrari]
BIRKENAU (PL). La visita al campo di Birkenau (21 gennaio)  si è conclusa con un lungo corteo formato da gli oltre 700 studenti della Toscana per le vie interne del campo. Con la presenza del Gonfalone della Regione Toscana e di quello del Comune di Firenze.

Arrivati al monumento internazionale delle vittime del nazifascismo edificato nel 2010, si è svolta la celebrazione e il ricordo delle vittime della follia umana.

 

Birkenau. 21 gennaio 2015. 1 [foto Marco Ferrari]
Birkenau. 21 gennaio 2015. 1 [foto Marco Ferrari]
A ogni ragazzo delle scuole era stato consegnato il nome di un giovane deportato, deceduto e solo in pochissimi casi sopravvissuto, in uno dei tre lager di Auschwitz, per poi pronunciarlo a voce alta con l’età della morte o di quella della liberazione, davanti al Memoriale.

È stato impressionante il numero di bambini di pochi mesi o settimane. La cerimonia si è conclusa con l’intervento dell’assessore regionale Anna Rita Bramerini.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “TRENO DELLA MEMORIA: STUDENTI DELLA MONTAGNA AD AUSCHWITZ

Lascia un commento