ugl. IL SEGRETARIO GENERALE FRANCESCO PAOLO CAPONE INCONTRA I LAVORATORI HITACHI RAYL ITALY

Venerdì 29 marzo alle ore 10 presso la nuova sala mensa dello stabilimento di Pistoia
La locandina

PISTOIA. I lavoratori di Hitachi Rail Italy di Pistoia incontreranno il  Segretario Generale confederale dell’Ugl Francesco Paolo Capone il prossimo venerdì 29 Marzo alle 10 presso la Sala della nuova mensa aziendale.

Il segretario sarà accompagnato da una delegazione di alti dirigenti confederali composta da: Luca Malcotti, Ezio Favetta, Adelmo Barbarossa.

Interessanti ed attuali i temi che verranno affrontati in un dibattito che vedrà commentare le attuali politiche governative attraverso un excursus che parte dall’attuale legge di bilancio per passare alle riforme pensionistiche con Quota 100 e nuovi ammortizzatori sociali.

Breve nota biografica:

Francesco Paolo Capone

È nato a Roma nel 1961, è sposato e ha tre figli. Nel 1982 ha partecipato alla missione “Libano 2” a Beirut come sottufficiale paracadutista del Battaglione San Marco. Impiegato di banca, aderisce alla Cisnal Credito, di cui nel 1987 diventa segretario provinciale.

Il segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici

Quando la Cisnal si trasforma in Ugl, nel 1997 diventa responsabile dell’Ufficio Formazione Quadri della confederazione.

Nel 2015 il Consiglio Nazionale dell’Ugl lo nomina Segretario generale dopo le dimissioni di Geremia Mancini, che era succeduto a Giovanni Centrella.

Riconfermato, sempre dal Consiglio Nazionale, il 29 agosto 2017, organizza il IV Congresso Confederale dell’Ugl al Centro Congressi di Rona La Nuvola nei giorni 22 e 23 febbraio e viene eletto all’unanimità.

Le politiche di UGL #oltreilsindacato

Il segretario dell’Ugl pone l’accento sulle possibilità di ripresa del sindacato considerando che il modello attuale si sta sgretolando ed i popoli chiedono nuove risposte, come dimostra l’ondata inarrestabile di cambiamento politico che sta trasformando il volto dell’Occidente, dall’America all’Europa.

“L’Ugl  —ha sottolineato Capone— crede in questo cambiamento, che vuole dare nuove risposte, che vuole dar vita ad un nuovo modello di sviluppo diverso rispetto a quello della globalizzazione ultra-liberista.  Un modello che rispetti le esigenze sociali e salvaguardi le identità culturali.

Anche in Italia stiamo vedendo gli effetti di questo nuovo corso e l’Ugl ne è pienamente partecipe, grazie al numero crescente di iscritti che si riconoscono nella nostra visione del lavoro e della società ed anche grazie ad uno stretto dialogo con il governo del cambiamento, nel quale non a caso è presente, come sottosegretario al lavoro e alle politiche sociali, l’ex vicesegretario generale, Claudio Durigon.”

[vittoria— ugl metalmeccanici pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email