ULTIMA SETTIMANA DEL FESTIVAL PRO FONDAZIONE TRONCI

Luigi Tronci con Jacopo e Matteo Fagioli
Luigi Tronci con Jacopo e Matteo Fagioli

PISTOIA. Culturidea e Fondazione Tronci sono un mix esplosivo e da questa miscela è nato e si è sviluppato un Festival che rimarrà nella memoria per lungo tempo. Sui vari palchi allestiti si sono succeduti momenti di grande lirica, poesia nota con Pessoa ed emergente, jam session, teatro e danza con Novecento, omaggio ai Beatles ed alla musica etnica, Funky e Blues, il tutto per far comprendere una volta per tutte a tutti che un patrimonio come quello della Fondazione Tronci non può andare perduto.

Un patrimonio di storia, cultura, musica composto da oltre 800 strumenti unici al mondo che ha tutte le potenzialità per diventare il volano turistico di una Pistoia del domani, una collezione di elementi suonabili che può essere il fiore all’occhiello di una provincia già ricca di tante bellezze nascoste.

Intensa anche l’ultima settimana del II Festival delle Percussioni ed XI Festival della Musica e delle Arti Culturidea che si concluderà sabato 21 giugno con la Festa organizzata da Hangar Lo Spazio presso il mercato coperto di Montecatini Terme.

Tuttavia si parte lunedì 16 con Parole e note, letture femminili scelte e commentate a cura di Carla Breschi, Lucia Salfa, al pianoforte Lavinia Cioli. Martedì 17, sempre alle 21.30, corso Gramsci 37 un tuffo rinfrescante nel beat italiano degli anni ‘60 con Le Molecole d’amore di Luca Natali, Arturo Occhiuto, Giuliano Innocenti e company. Una serata interamente dedicata ai grandi successi ed alle sconosciute canzoni dei figli dei fiori italiani. Si prosegue con ritmo mercoledì 18 giugno, stesso posto, stessa ora, con il latin del Trio Los Carambas con Pedro Valdes, Carlos Alberto Perez, Miguel Charol in un meraviglioso viaggio in tutto il continente latino americano.

Ultima tappa con i giovani studenti del Liceo Dante Alighieri di Firenze dei Sazza ner Giazza Niccolò Chiaramonti (chitarra/basso), Jacopo Fagioli (tromba/flicorno), Julien Ciobanu (batteria) Matteo Fagioli (sax contralto) Matteo Zecchi (sax tenore), special guest M° Gianmaria Ferlito al pianoforte e la loro personale interpretazione del jazz.

Un Festival, il secondo per la Fondazione Tronci ed undicesimo per Culturidea, che è iniziato il 16 maggio scorso e praticamente per oltre un mese ha visto impegnati tutte le sere alla Fondazione Tronci, Aula Magna del Seminario, Pianeta Melos, artisti che hanno creduto e credono nella necessità che il motore per rispondere alla crisi non possa che essere quello della cultura.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento