UN ALTRO LUTTO PER LA SCUOLA PISTOIESE, È MORTO IL PROFESSOR ALBERTO BARDELLI

Recentemente aveva pubblicato le sue memorie di ex professore in un libro. Tra due giorni avrebbe compiuto 77 anni

Alberto Bardelli

PISTOIA. Ex professore di italiano e maestro di vita è scomparso Alberto Bardelli. Nato il 25 gennaio 1944 “Tino” avrebbe compiuto 77 anni tra due giorni.  Laureatosi in lettere e storia alla Università degli studi di Pisa aveva insegnato tra l’altro al “Pacini” di Pistoia.

Nell’ottobre scorso aveva pubblicato il libro “Variamente. viaggi fisici e mentali di uno studente poi professore anomalo”, un vero e proprio testamento raccontando “con parole semplici” la propria passione per l’insegnamento.

“Persona mite, corretta e generosa” così lo descrive  Giorgio Federighi in un commento su facebook  Alberto Bardelli è stato impegnato anche socialmente.

Scrive di lui Gianpaolo Pagliai: “Amico carissimo , lui poco più giovane di me, conosciuto al Forteguerri … [.. ] Siamo sempre stati amici … nonostante la polemica politica. Io giovane socialista, lui dei giovani del MSI, poi radicale, poi a sinistra! Colto, libero, fumatore accanito, negli ultimi anni raramente usciva dalla sua tana..”. Per molti è stato un professore che “faceva amare la scuola ma soprattutto la vita. Sapeva insegnare, motivare e tutto in allegria..”.

“Un estremo deferente saluto a Alberto Bardelli, la cui improvvisa scomparsa mi tocca profondamente” ha scritto l’assessore Alessio Bartolomei.

“Solo un paio di mesi fa ho letto il tuo libro di viaggi e di memorie ed, anche se hai sempre contestato le mie idee politiche, ho sempre trovato le tue argomentazioni interessanti e profonde”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email