UN COMMOSSO RICORDO PER L’AMICO ITALO

Michele Giannini: “La sua integrità morale, la sua devozione al servizio, svolto nell’interesse dell’intera comunità, non ha fatto altro che aggiungere e dare lustro alla nostra Benemerita Arma dei Carabinieri”

Italo Moretti

SAN MARCELLO. Non ero ancora preparato alla notizia della morte del mio grande amico Italo, sapevo da giorni che il suo stato di salute era peggiorato, ma non ero preparato; cosa dire di un fedele ed esemplare servitore dello stato, un carabiniere con la C maiuscola, con gli “alamari cuciti sulla pelle”, il luogotenente Italo Moretti, che con il suo esempio, la sua integrità morale, la sua devozione al servizio, svolto nell’interesse dell’intera comunità, non ha fatto altro che aggiungere e dare lustro alla nostra Benemerita Arma dei Carabinieri.

Ma lasciatemi dire che Italo non era solo questo, era un credente e devoto cattolico, con un grande cuore, tanti sono stati gli aiuti dato ai bisognosi nella più completa riservatezza; non aggiungo altro, il mio ricordo per lui rimane indelebile per gli anni a venire, l’amicizia che ci ha uniti non ha fine, perché rimarrà per sempre.

Michele Giannini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email