UN CONVEGNO SULLA VIABILITÀ STORICA BUGGIANESE

La locandina
La locandina

BUGGIANO. [a.b.] Su iniziativa di “Andar per Colli”, il comitato per il recupero delle antiche strade buggianesi sabato 27 settembre si terrà in collaborazione con l’istituto storico lucchese, sezione Valdinievole e il Comune di Buggiano il convegno su “La viabilità storica buggianese nell’area di strada Valdinievole”.

L’iniziativa sarà ospitata presso i locali della sala della Pubblica Assistenza ed avrà inizio alle ore 15. Dopo l’introduzione da parte di Omero Nardini di “Officina Valdinievole” che coordinerà i lavori e dopo il saluto da parte di Andrea Taddei (sindaco di Buggiano) il convegno prevede una serie di importanti relazioni: alle 15,20 Leonardo Rombai (Università di Firenze) interverrà su “Il segno della strada”; alle 15,50 Omero Nardini (Officina Valdinievole) parlerà su “Per vie di terra e d’acqua. Appunti sul transito nella costruzione dei Luoghi Buggianesi”.

Sarà quindi alle ore 16,20 la volta di Giacomo Bernardi (Andar per Colli) che introdurrà su “Il recupero della viabilità storica collinare buggianese. Analisi e criticità” mentre Ilenia Ieri e Monica Galligani – anch’esse del Comitato Andar per Colli parleranno di un progetto di percorso tra i castelli collinari e di come valorizzare i segni della strada.

Intorno alle ore 17 Pier Angiolo Mazzei (cittadino delegato per promozioni e valorizzazione del territorio) farà alcune considerazioni sulla classificazione delle strade vicinali mentre Demetrio Cutrupi (del Fai-Fondo Ambiente Italiano, delegazione di Prato e Pistoia) interverrò sul tema “Il recupero degli antichi percorsi nel progetto di restauro paesaggistico).

Alle 17,40 Dario Donatini (Istituto Storico Lucchese, sezione Valdinievole) chiuderà le relazioni illustrando una esperienza didattica sull’antica Strada Postale Lucchese. Il convegno si concluderà con un dibattito.

Il comitato Andar per Colli (di cui fanno parte Giacomo Bernardi, Antonio Disperati, Roberto Federighi, Monica Galligani, Ilena Ieri, Federico Maltagliati, Riccardo Monti, Omero Nardini, Chiara Zucconi e Pieraldo Tipa) si è recentemente costituito con lo scopo di recuperare l’antica viabilità del territorio di Buggiano attraverso lo studio delle carte antiche ma anche azioni di pulitura dei sentieri.

Il convegno quindi si inserisce a pieno nelle finalità stesse dell’associazione parlando appunto del fitto reticolato di strade che collegavano verticalmente la collina alla pianura e trasversalmente i vari castelli collinari.

La valle del torrente Cessana
La valle del torrente Cessana

“Molte di queste strade – si legge in una nota del Comitato – sono oggi sommerse dalla vegetazione: dopo le nostre azioni di pulitura sono tornati alla luce porzioni di lastricato medievale, ponti antichi e tratti di acquedotto seicentesco. Vorremo che si costituisse un comitato il più possibile partecipato, non solo per promuovere la pulizia e manutenzione dei sentieri, ma soprattutto per spingere le persone a riappropriarsi di luoghi ormai dimenticati: in quest’ottica, organizzeremo passeggiate e picnic nelle zone che renderemo praticabili”.

L’associazione ha costituito al proprio interno due gruppi di lavoro: le Sentinelle della Cessana (gruppo operativo che si occupa materialmente del recupero e del ripristino degli antichi sentieri e della loro manutenzione) e il Comitato scientifico (con cartografi per diletto, storici competenti, storici dell’arte, esploratori… tutti ovviamente volontari e aperti al contributo di quanti potranno portare la propria esperienza e competenza).

Chiunque desideri unirsi al comitato lo contatti all’indirizzo mail andarpercolli@gmail.com al numero 3803138172 oppure al 3491084475.

Vedi: http://andarpercolli.wordpress.com/

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento