UN ELETTORE DI SINISTRA: «GIACOMO MANGONI MI HA DELUSO»

Giacomo Mangoni
Giacomo Mangoni

AGLIANA. Abbiamo ricevuto e pubblichiamo:

Cari giornalisti, vi scrivo questa lettera per raccontare cosa sta succedendo alle primarie di Agliana per le prossime amministrative.

Sono un elettore di centro sinistra più di sinistra che di centro, vivo ad Agliana da sempre e non ho mai avuto difficoltà a mostrare le mie idee politiche. Visto che ci sono le primarie anche a Agliana ho deciso di informarmi sui candidati.

La curiosità mi ha portato per primo a conoscere il nuovo candidato Giacomo Mangoni, perché pure essendo di sinistra ho votato Renzi e conoscere uno che non conoscevo e che si è candito mi incuriosiva.

Ho partecipato ad alcune sue iniziative per capire perché la politica mi appassiona da sempre ma dopo aver visto da chi è sostenuto, ho voluto fare qualche ricerca in più, oggi con internet non è difficile, perché nella mia testa la domanda che tornava continuamente era il ragazzo giovane, inesperto e di belle speranze ma sostenuto da l’ex sindaco Magnanensi, e da noti imprenditori del mattone che hanno costruito tanto, ma tanto nel nostro paese, troppo e per troppo tempo e i risultati si vedono ogni volta che piove purtroppo. A questa domanda ho trovato risposta quando ho fatto questa scoperta. Ho scoperto che Giacomo nel 2004 era candidato nelle liste del centro destra di Agliana, nel Polo delle Libertà.

Da elettore di centrosinistra questa notizia mi ha addolorato, perché una persona di centro destra oggi sfrutta la scia della vittoria di Renzi per occupare un posto, che evidentemente in passato non è riuscito ad ottenere? Va bene cambiare idea ma quando si fa molte volte sembra quasi si rincorra una poltrona per forza se poi lo fai con i soliti noti allora…

Come fa a dire che vuol chiudere l’inceneritore se il Magnanensi lo ha allargato? Si conosce bene la sua posizione di ulteriore allargamento, come si conosce bene la posizione sull’acqua pubblica, visto che votò no.

Da elettore di sinistra, sento gli ideali ed i valori sfaldati con una candidatura simile, mi dispiace perché mi piacerebbe che ci fossero giovani ad occuparsi della politica ma il primo passo di questo giovane, che sembra un bravissimo ragazzo, il primo passo mi sembra rivolto verso il vecchio di sempre.

Mi dispiace di non firmare questa lettera con nome e cognome, ma ho paura di uscire troppo allo scoperto, perché certe dinamiche ricadrebbero non solo sulla mia persona, ma anche sul mio lavoro e la mia famiglia, abitando in un piccolo paese.

Vedi anche: http://ricerca.gelocal.it/iltirreno/archivio/iltirreno/2005/04/25/ZP1ZP_ZP105.html

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento