UN SEMINARIO SULLA PROMOZIONE TURISTICA DELLA CITTÀ DI PISTOIA

In piazza della Sala

PISTOIA. Il 2020 si è aperto con un Documento Strategico Operativo Regionale per lo sviluppo turistico sostenibile per la valorizzazione delle identità e dei patrimoni della Regione Toscana.

Fra i numerosi aggiornamenti, il documento sottolinea come, in generale, fra le principali città d’arte della regione, Pistoia abbia performance inferiori rispetto ad un potenziale sviluppo e riqualificazione dell’offerta e presenti alcuni valori negativi rispetto alle altre città (si veda ad es. 2.2% contributi categorie ricettive per presenze 2015-2020 – Elaborazioni Irpet su dati Istat, contro 19.2% Pisa, 66.1% Lucca, 46.8% Arezzo, 32.3 Prato, 8.4% Siena, 38% Firenze)

Allo stesso tempo però Pistoia è una delle destinazioni che presentano ampi margini di sviluppo poiché dotata di rilevante capitale culturale e paesaggistico e di patrimoni storico-artistici diffusi, ma largamente “sottoutilizzati” e non sempre adeguatamente “comunicati”.

Nonostante si stia assistendo alla sconfortante dismissione di beni importanti, come nel caso della Fondazione Marini e ad una rinnovata crisi del turismo, la sfida è quella di resistere e migliorarsi, raggiungere i livelli di altre città toscane modello, proteggendo le risorse che abbiamo e creando nuove suggestioni e stimolanti offerte, rilanciando quindi la bellezza delle identità e dei patrimoni che compongono il nostro “gioiello complesso”, creandone un’economia rafforzata in termini culturali, economici e turistici.

Uno scorcio del centro storico di Pistoia

Il corso Destination Marketing, organizzato da Webtitude e dall’Ente di Formazione Sosor, va esattamente in questa direzione.

All’interno della suggestiva cornice del Toscana Fair che lo ospiterà, avrà come obiettivi principali la sensibilizzazione e il miglioramento delle proposte turistiche delle Aziende e degli Enti della città di Pistoia, ripensando il territorio come prodotto-destinazione, capace di intercettare mercati turistici, facilitare l’accessibilità e creare meccanismi virtuosi in termini culturali ed economici

Il turismo pistoiese sarà quindi motore, veicolo verso un modello di sviluppo economico sostenibile basato sulla valorizzazione delle identità e dei patrimoni, sullo sviluppo durevole e sostenibile delle risorse naturali e culturali, portando reddito, nuovo vigore e cura del territorio.

Al centro saranno le tecniche di impresa turistica d’avanguardia e le pratiche virtuose da attivare e coltivare, negli ambiti della comunicazione, della progettazione, della collaborazione fra Enti.

“È un corso attuale, che mette in luce le potenzialità e le criticità di una città come Pistoia, destinazione con altissimo potenziale di crescita. Un tuffo nelle opportunità e nelle sfide che gli operatori del settore turistico affrontano quotidianamente e un’analisi di come la destinazione possa costruirsi pian piano e diventare appetibile agli occhi del turista” ha dichiarato Laura Politi, Communication Strategist e Direttrice Marketing che insieme a Benedetta Borri, esperta di Destination Management, sarà docente del corso.

La giornata prevederà inoltre l’intervento di Gianluca Borgna, general manager del Grand Hotel Alassio e del gruppo Talassio Hotels. Tre pistoiesi di grande successo nel mondo del marketing e del management, che hanno mantenuto un forte legame con il nostro territorio.

Il corso è rivolto alle Amministrazioni Comunali, alle Istituzioni, alle strutture ricettive, agenzie di viaggio, ristorazione, manager e responsabili del settore turistico, marketing manager e web agency e a tutti coloro che vogliono approfondire il concetto di destinazione e promozione turistica con focus di specificità territoriale.

INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI:

alice.trippi@sosor.eu –  3454778920

https://www.facebook.com/events/525672748081756/

[trippi — sosor]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email