UNA PIAZZA DEDICATA A DON FERRERO, LA RICHIESTA DI CHECCUCCI (FDI)

la chiesa di Valdibure

PISTOIA. 5 anni fa, il 10 gennaio 2013, moriva un parroco, un insegnante, un amico per molte generazioni di Valdibure e di tutto il Comune di Pistoia: Don Ferrero Battani.

Credo sia doveroso ricordarlo in questa sede perché don Ferrero era un prete che con amore e con semplicità aveva conquistato il cuore di tutti, il cuore di Pistoia perché la gente è stata la sua famiglia, la sua casa. Era seguito con affetto, simpatia e partecipazione e la sua opera di evangelizzazione era fatta di contenuti profondi ma con modalità silenziose.

Ferrero aveva una parola buona e di speranza per tutti specie per gli ultimi.

Ha dato e ha fatto molto per la nostra comunità in punta di piedi.

Alla luce di questo e con una raccolta di firme a me data, chiedo al sindaco e alla giunta che la piazza sottostante la Chiesa di San Giovanni evangelista venga intitolata “A don Ferrero Battani parroco di valdibure e Santomoro dal 1957 al 2013”.

Intervento in consiglio comunale di ieri, 15 gennaio.

                                                                                                                        Emanuela Checcucci 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento