UNA SCUOLA DI LEGNO IN UN ANNO!

Presentato il progetto di realizzazione di un nuovo plesso scolastico che sorgerà nell’area del Polo di San Giusto

La scuola di legno 1

PRATO. In una conferenza stampa ieri è stato presentato dalla Provincia di Prato il progetto di realizzazione di un nuovo edificio scolastico. Sorgerà all’interno dell’area del polo scolastico di San Giusto. L’area, di proprietà della Provincia di Prato, è attualmente adibita a parcheggio per auto e scooter per gli studenti delle scuole superiori adiacenti. Il nuovo edificio viene a inserirsi pertanto all’interno del villaggio scolastico, dove hanno sede gli istituti d’istruzione superiore Gramsci-Keynes, l’istituto superiore Dagomari e l’istituto superiore Datini insieme ad altri edifici di supporto all’attività scolastica, quali palestre e impianti sportivi esterni.

“La nuova scuola completamente di legno – ha dichiarato il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli — sarà bella, sicura e funzionale. Realizzata in legno con la tecnologia Platform Frame, sarà uno dei fiori all’occhiello dell’edilizia scolastica pratese per gli anni a venire”,

L’edificio si svilupperà su due piani, al piano terra è previsto un ampio spazio di ingresso con altezza a doppio volume, in adiacenza la portineria dotata di un servizio igienico, quindi n. 5 aule per le attività ordinarie di 50 mq. circa, un’aula morbida per i ragazzi che presentano disabilità, un blocco bagni, un corpo scala di accesso al piano superiore al di sotto del quale è previsto un locale per apparecchiature antincendio e un locale tecnico, infine un corpo ascensore e una scala di emergenza.

La scuola di legno 2

Al piano superiore saranno dislocate le restanti 5 aule con le medesime superfici di quelle al piano inferiore, un ampio spazio adibito a connettivo, la sala insegnanti con archivio e un servizio igienico.

“Progettata seguendo i più alti standard in materia ambientale e tecnologica il nuovo edificio – ha aggiunto Puggelli – sarà in grado di adattarsi ad una didattica che necessita di essere flessibile e modulabile. Un vero inno alla pratesità grazie alla facciata che richiama le trame del tessuto. Si tratta di un progetto da 2,8 milioni di euro che, assieme al nuovo Copernico e alla nuova scuola a San Paolo, darà un nuovo assetto all’edilizia scolastica pratese. Tutti potranno seguirne lo sviluppo, grazie al sito web dedicato www.scuoladilegnoprato.it.

Sarà possibile vedere l’andamento dei lavori e le fasi di realizzazione dell’opera in modo che tutti i cittadini possano essere partecipi del progetto”.

“Con questo progetto – ha aggiunto Puggelli — vogliamo dare un segnale forte ai cittadini. Non solo sul fronte dell’edilizia scolastica, ma anche sul fronte di una Pubblica Amministrazione che funziona, che è veloce ed efficiente. Renderemo tutte le fasi di realizzazione dell’opera visionabili da chiunque grazie al sito appositamente realizzato, perché vogliamo essere aperti, trasparenti e diretti verso la cittadinanza. Questa sarà una scuola sostenibile, innovativa e anche bella.”

Il team di progettazione oltre che dalla area tecnica servizio assetto e gestione del territorio della Provincia è composto da Colucci&Partners architettura (Concept, progetto architettonico); H&S ingegneria (progetto strutture); Technologies 2000 srl (impianti); l’architetto Matteo Ferrini coordinerà la sicurezza in fase di progettazione mentre l’ingegnere Mirko Giuntini si occuperà della consulenza Casaclima. 

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email