UNA SERATA DA FAVOLE

infanzia e CittàPISTOIA. Domani, venerdì 24 ottobre alle 20 i servizi educativi comunali (asili nido, aree bambini e scuole dell’infanzia) riapriranno per accogliere bambini e genitori in una serata speciale piena di storie. L’iniziativa La sera dei racconti è a cura dei comitati di gestione dei servizi e sono i genitori stessi a organizzare i singoli eventi.

Domenica 26 ottobre alle 16 l’associazione culturale Orecchio Acerbo aprirà le porte dell’Ospedale delle bambole (in via dell’Ospizio 40) per l’iniziativa Storie a porte aperte. Questo luogo davvero unico diventerà palcoscenico di storie animate da Anna Sarfatti, scrittrice di libri per bambini, impegnata nella ricerca di percorsi e strumenti per promuovere la cultura dei diritti dei più piccoli; tra i suoi molti libri anche Guai a chi mi chiama passerotto. I diritti dei bambini in ospedale, libro nato per volontà dell’ospedale pediatrico Meyer. Oltre alle storie ci saranno le bambole e i pupazzi in cura in ospedale alle quali prestare attenzioni, e infine un rinfresco con bibite e crostate.

L’incontro con Anna Sarfatti e le cure mediche approntate a bambole e pupazzi sono gratuiti, ma è necessario prenotare la propria presenza all’incontro telefonando al n. 366.7057587 oppure all’indirizzo email orecchioacerbopistoia@gmail.com.

La rassegna Infanzia e Città è promossa dall’Associazione Teatrale Pistoiese, in collaborazione con il Comune di Pistoia e Orecchio Acerbo Associazione Culturale, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e il contributo di Unicoop Firenze. Per informazioni: servizio educazione e cultura tel. 0573.371819.

[comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento