UN’ESTATE CON L’ASSOCIAZIONE TRANSAPP

PISTOIA. A Piteccio è stato presentato il programma degli eventi  dell’associazione Transapp che verranno organizzati nella prossima estate per favorire l’uso del treno e la conoscenza della ferrovia Porrettana e del territorio attraversato, con particolare riferimento al tratto pistoiese.

La ferrovia com’è noto collega Bologna con Pistoia, seguendo per gran parte il corso del fiume Reno, da Porretta Terme ha inizio il tratto che attraversa l’Appennino passando sopra ponti e inoltrandosi in gallerie costruite oltre 150 anni fa, distrutte nell’ultima guerra e puntualmente ricostruite.

Ha iniziato il presidente dell’associazione Transapp Giancarlo Capecchi il quale ha sottolineato il valore della presenza su questa parte dell’Appennino Tosco Emiliano, di un’associazione che venticinque associazioni toscane ed emiliane, di cui quindici proloco, hanno deciso di costituire per concorrere con gli enti locali e le Regioni a valorizzare la ferrovia ed il suo territorio.

Il contesto in cui si colloca l’iniziativa di Transapp è il Protocollo d’Intesa sulla Transappenninica firmato lo scorso novembre tra le Regioni Toscana ed Emilia Romagna, L’Area Metropolitana di Bologna, i Comuni di Pistoia e Alto Reno Terme, le Unioni dei Comuni  rappresentative degli enti i cui territori sono attraversati dalla ferrovia.

Evento significativo è l’effettuazione del treno storico con carrozze Centoporte organizzato con Giallo Pistoia e le Pro Loco  il 9 luglio da Pistoia a Porretta Terme e ritorno; sono previste visite guidate a cura dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese alle eccellenze ambientali,  e storiche della Montagna;  con l’intento di favorire attraverso lo sport il turismo in questi territori, insieme alla società “Silvano Fedi” di Pistoia è stato istituito il Circuito dell’Appennino Pistoiese e Bolognese, quindici gare di corsa podistica in montagna già previste, ma ora inserite in un progetto unitario. Molto altro si trova nei documenti presentati.

Ha preso quindi la parola Germano Bragalli, presidente della Pro loco di Molino del Pallone e vice presidente dell’Unione delle Pro Loco  dell’Emilia Romagna il quale ha confermato la necessità di continuare ad operare in maniera integrata e collaborativa tra associazioni toscane ed emiliane, invitando all’inaugurazione dell’ufficio turistico Unpli di Molino del Pallone di questa mattina, che sarà a disposizione per la divulgazione delle iniziative promozionali turistiche dell’intero territorio a prescindere dai confini regionali.

L’assessore del Comune di Pistoia Tina Nuti ha comunicato che la giunta ha deliberato il previsto contributo a favore delle attività di Transapp, come ha fatto la Regione Toscana, confermando così  l’impegno del Comune di Pistoia e suo personale per il rilancio della ferrovia e del territorio montano.

Il sindaco Samuele Bertinelli, precisando la sua presenza istituzionale a questo incontro, ha confermato quanto più volte dichiarato rispetto alla mobilità dalla Montagna e cioè di realizzare, da quando sarà concluso l’iter della gara pubblica per la scelta del gestore unico del trasporto pubblico regionale, lo scambio tra autobus e treno a Pracchia per sfruttare  il servizio ferroviario, attualmente sottoutilizzato.

Questa attenzione per la ferrovia comprende anche il recupero della ex stazioncina Fap di Pracchia utilizzando le opportunità che deriveranno dall’attuazione del Protocollo d’intesa sulla Transappenninica. Ha ribadito l’importanza delle aggregazioni tra associazioni per la promozione del territorio.

[transapp – comunicato]

Vedi anche:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento