unimise srl agliana. SPIGOLANDO FRA LE PAGINE DEL BILANCIO

Lorenzo Nistri, Ad della Unimise srl di Agliana
Lorenzo Nistri, Ad della Unimise srl di Agliana

AGLIANA. Dopo la controversia insorta tra una famiglia di Agliana e la società privata di onoranze funebri Unimise srl (unica sul territorio) abbiamo dato un’occhiata ai bilanci d’esercizio dell’emanazione della Misericordia locale.

In via preliminare sarebbe assolutamente fondamentale che l’amministratore delegato di Unimise, Lorenzo Nistri, spiegasse analiticamente da cosa sarebbero scaturiti i trecento euro “aggiuntivi” addebitati in fattura alla famiglia di Agliana: una somma lasciata senza spiegazioni (a quanto ci dicono) e che avrebbe dato séguito alla lite poi oggetto di transazione bonaria con rinuncia e ritiro proprio da parte dell’avvocata Ilaria Signori, presidentessa della Confraternita onlus.

Ci hanno riferito che la somma altro non sarebbe stata che una “maggiorazione straordinaria” motivata come una sorta di “sovrapprezzo” richiesto in dipendenza della “congiuntura generale di crisi”, ovvero la diminuzione delle donazioni spontanee da parte dei cittadini di Agliana, la riduzione dei contributi regionali per prestazioni varie e, infine, il calo dei servizi erogati a pagamento.

A una prima lettura il bilancio dell’esercizio 2015 presenta un incremento del fatturato di quasi il 25% in più rispetto all’anno precedente (il 27%, se riferito al 2013), ma questo non ci permette di riscontrare il costo del compenso dell’amministratore, Lorenzo Nistri, evidenziato, a pagina 20 del bilancio di due anni prima, in 26.839 € che, divisi per 12 mensilità, portano a 2.236 € lordi.

Il valore di tale remunerazione è ricompreso nel mucchio dei 149.673 € dei “costi per il personale”? È rimasto invariato o è diminuito? È ragionevole ritenere che, visti i tempi di crisi, il commercialista Poggiani e il sindaco revisore unico Gori abbiano snellito il carico delle pagine di spiegazione del bilancio-Unimise comprimendo così anche i costi per le loro parcelle (quella del Poggiani è ignota, mentre quella di Gori risulterebbe di 1.872 €)?

Bruno Gori, revisore dei bilanci Unimise srl
Bruno Gori, revisore dei bilanci Unimise srl

L’ultimo bilancio, del resto, è assai ridotto a dispetto – se non sbagliamo – del notevole incremento di fatturato: è formato di sole 22 pagine a fronte delle 34 del 2013 (usando le percentuali è un meno 35% in sacrificio di trasparenza e chiarezza). E chiediamo scusa, ma a noi la carta ci garba, e tanto.

Prendiamo atto che finalmente l’Unimise srl è in attivo di 36.866 € (nel precedente esercizio aveva segnato una perdita di 27.142 €) mentre prima era in perdita con due bilanci consecutivi (2013 e 14).

Un’ultima domanda: la voce “godimento di beni di terzi”, pari a 60.878 €, sarebbe la quota effettivamente sostenuta da Unimise per l’affitto dell’immobile a favore della Confraternita o solo la metà del canone annuale?

In questo secondo caso sarebbe infatti confermata la notizia che la Fondazione Misericordia (quella, per intenderci, guidata da Corrado Artioli e unica proprietaria di Unimise srl) avrebbe versato a babbo morto (perdonateci il molto pertinente accostamento, ma Artioli non sopporta sentire dire “venuto a mancare”) il 50% dell’affitto pari – guarda caso – a 60.000 €, fattore che permetterebbe, perciò, di evitare un ulteriore bilancio in perdita.

Chissà se qualcuno risponderà mai a queste domande.

[Alessandro Romiti]

Scarica: Bilancio Unimise srl

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “unimise srl agliana. SPIGOLANDO FRA LE PAGINE DEL BILANCIO

Lascia un commento