vacanze. IN UMBRIA CON IL SINDACO

L’Umbria, sorella minore della Toscana, offre grandi opportunità di svago. Grazie ancora al Sindaco Mangoni che ci ha concesso la fruizione della vacanza, quale premio giornalistico intitolato a Florido Borzicchi

 

I premiati nel Settembre 2017 dal Presidente dell’Ordine di Perugia

 

AGLIANA. Si tranquillizzino i lettori: chi scrive questi appunti di viaggio non era in gita con il Sindaco Mangoni e non ha fatto uso di soldi pubblici dei cittadini per una missione dissimulata, come già avvenuto per la gita di sviluppo e cooperazione (mancata) in Cina, fatta dallo stesso Mangoni nel 2014.

Campi di rape e verdure nei dintorni dell’inceneritore

Il week-end è stato offerto dall’Ordine dei Giornalisti dell’Uumbria per il premio giornalistico aggiudicato nel Settembre del 2017 sull’articolo di due anni fa “Perché i prodotti bio solo a Prato e Pistoia?”: un’incresciosa vicenda scaturita dalla denuncia del Comitato antinceneritorista sulla biomagnificazione di inquinanti portati dalla emissione dell’inceneritore di Montale.

L’Umbria è davvero completa e generosa per chi, come noi, ha interesse alla visita di eventi artistici di rilevanza culturale, unita alla possibilità di visitare dei borghi più splendidi, quali sono Spello o Passignano sul Trasimeno.

Perugia, accoglie i turisti con spettacoli musicali nei giardini, opere di Burri, un incredibile mini-negozio e notizie controtendenza qual è stata quella rinvenute nelle locandine della cronaca locale: l’assoluzione di un prete dall’infamante accusa di pedofilia.

Due le eccellenze espositive, organizzate nel capoluogo umbro per grandi opere del medioevo e rinascimento, contestuale a quella che spazia da Raffaello a Balla: da non perdersi entrambe. Dopo un riposante soggiorno in un confortevole agriturismo, la visita di Spello e l’incontro con i Frati Cappuccini, in piena spiritualità alla Domenica.

Nel pomeriggio stop a Bastia Umbra per una visita alla fiera “Assisi Antiquaria” che permette un incontro con eccellenti opere di arte antica e moderna, dai gioielli alle ceramiche, le successive tappe sono la Cattedrale Santa Maria degli Angeli, dove la Porziuncola è venerata dai Cristiani di ogni parte del mondo per la costruzione fatta da San Francesco.

Il rientro in Toscana, permette una – sempre valida – visita a Monterchi ove si può venerare (in senso non solo religioso) la sempre affascinante “Madonna del Parto, subito dopo con il successivo stop ad Anghiari troviamo nel centro storico la festa di primavera con una ricca esposizione di manifatture locali e prodotti tipici.

Insomma un weekend ricco e intenso e di grande soddisfazione e godimento anche per il contributo inconsapevolmente offerto dall’Amministrazione aglianese, sempre prodiga di eventi giornalisticamente interessanti.

Un grazie al Sindaco Mangoni, dunque e pronti a nuovi articoli.

Perugia città ricca di storia e costumi

La superlativa Madonna del Parto di Monterchi

Notizie controcorrente a Perugia

La veneratissima Porziuncola

Deliziosa la cittadina di Passignano sul Trasimeno

un negozio in due metri quadri

Grandi eventi espositivi a Perugia

Il totem “Grande Nero” di Burri accoglie i turisti

street music a Perugia

Grazie al Sindaco per il premio del weekend!

 

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento