vaiano. L’ASSESSORE BELLINI SCRIVE A TRECENTO PROPRIETARI DI CASE SFITTE

“Ecco il progetto Sostegno alla locazione per dar risposte efficaci all’emergenza casa, garanzie per i proprietari e tutele per gli inquilini”

L’assessore Bellini (a sin.) con il consigliere comunale Scatizzi

VAIANO. “Il Comune di Vaiano e i servizi sociali territoriali si trovano ad affrontare, quotidianamente, il problema dell’emergenza casa, soprattutto in risposta a quei cittadini che, pur in possesso di un regolare reddito, hanno difficoltà con il pagamento del canone mensile che a volte risulta eccessivamente oneroso rispetto alle entrate familiari”.

L’assessore alle Politiche sociali del Comune di Vaiano, Giulio Bellini, nei giorni scorsi, ha deciso di scrivere a circa 300 proprietari di case sfitte del suo territorio: una lettera molto diretta per dire che per loro c’è la possibilità di aderire al Progetto Sostegno alla locazione messo a punto dal Comune per dare risposte efficaci all’emergenza casa, offrendo benefici e incentivi ai proprietari delle abitazioni e tutele agli inquilini.

La lettera di Bellini contiene un invito garbato a leggere tutte le informazioni sul progetto e ad aderirvi.

L’iniziativa è stata lanciata nei mesi scorsi. Costituisce un’arma in più per fronteggiare i disagi di chi non trova una risposta alle difficoltà, facendo incontrare chi ha necessità di una casa e chi ha un immobile da affittare. Il progetto è nato infatti per dare opportunità soprattutto alla cosiddetta ’fascia grigia’: coloro che hanno un reddito che non consente da accedere alle case popolari ma neppure di sostenere un canone ordinario.

Da una parte, dunque, attenzioni per gli inquilini come iniziative di sostegno e facilitazione per la ricerca di una casa in affitto, contratti a canone concordato senza cauzione, contributi per i nuclei in particolare situazione di disagio. Dall’altra — per i proprietari — copertura delle spese dell’IMU per tutta la durata del contratto di locazione tramite il rimborso della spesa sostenuta se il canone calcolato viene diminuito del 10%, possibilità del versamento del canone direttamente da parte del datore di lavoro dell’inquilino, copertura di almeno tre mensilità in caso di mancato pagamento, contributo per le spese di ripristino dei danni fino a 3 mila euro.

I proprietari di alloggi sfitti, o con contratti in essere, possono aderire al progetto presentando la loro manifestazione d’interesse, compilando il modulo, che può essere scaricato dal sito del Comune di Vaiano.

Gli inquilini devono presentare la domanda al Servizio Sociale del Comune di Vaiano, utilizzando il modulo appositamente predisposto, reperibile sul sito istituzionale dell’ente. La domanda può essere presentata anche tramite posta elettronica o consegnata al protocollo dell’ente. Per accedere si deve essere in possesso di un Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) del nucleo familiare compreso tra i 7.500 e i 22 mila euro.

Le domande degli inquilini e le manifestazioni d’interesse dei proprietari possono essere presentate in ogni momento dell’anno e concorrono alla formazione di due liste aperte, aggiornate in tempo reale. Domande e manifestazioni di interesse restano valide per due anni dalla data di presentazione. Per richieste di chiarimento si può scrivere a sociale@bisenzio.it

[comune di vaiano]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email