valdinievole. IN STATO DI ABBANDONO LE STRADE PROVINCIALI IN MONTAGNA

Il paese di Vellano
Il paese di Vellano

VALDINIEVOLE. Pubblichiamo la lettera del circolo Arci di Vellano inviata alle autorità per denunciare lo stato di abbandono delle strade provinciali in montagna.

Al Prefetto di Pistoia dott. Angelo Ciuni

Al Presidente della Provincia di Pistoia dott. Rinaldo Vanni

Al Sindaco del Comune di Pescia Cav. Oreste Giurlani

Oggetto: taglio erba e rovi strade di montagna

Egregi signori,

facendosi interprete anche delle giuste dimostranze e lamentele della popolazione che vive in montagna, soprattutto nei paesi della Valleriana e confinanti, lo scrivente circolo richiama la vostra attenzione sullo stato di abbandono e di completo degrado nel quale versano le strade provinciali di questa zona.

L’erba alta, i rovi ed i rami delle piante invadono ormai gran parte della carreggiata stradale, coprendo praticamente i muri laterali, i paracarri e gran parte della segnaletica, costringendo le vetture a transitare al centro della strada con rischio continuo di incidenti.

La situazione poi si manifesta ancora più pericolosa per coloro che si muovono in moto e per i ciclisti, visto anche la continua caduta di rami secchi, dei sassi smossi dalla vegetazione in crescita e dalle innumerevoli buche presenti sul manto stradale.

Non era mai successo prima di ora, a memoria di uomo, che a fine luglio, perdurasse una simile situazione per quale non ci è dato sapere quale sia la soluzione.

La popolazione è fortemente contrariata e si rende conto che, tra pochi mesi, l’incuria attuale significa che tutti i canali di scolo saranno completamente ostruiti e che per ogni pioggia ci sarà il rischio reale di vedersi cadere addosso ogni sorta di materiale o vedere trasformate le strade in torrenti, piene di ghiaia e detriti.

Si ricorda inoltre che lungo le strade di montagna, percorse ogni giorno da coloro che devono recarsi a valle per lavoro, dai ragazzi che vanno a scuola, dai mezzi pubblici e di emergenza, dai turisti, persistono da anni numerose frane e smottamenti del terreno per i quali non è stata trovata alcuna soluzione o avviati lavori di messa in sicurezza.

Nei centri abitati, le piante che costeggiano la carreggiata non vengono potate e custodite da anni con il risultato che la vegetazione annulla la pubblica illuminazione ed i polloni ostruiscono anche quei pochi parcheggi disponibili.

Riteniamo che una situazione del genere non si sarebbe mai dovuta mai verificare, ed al tempo stesso, manifestiamo la nostra più ferma denuncia affinchè sia posto immediato rimedio e venga ripristinata una realtà accettabile, dignitosa per i residenti e per i turisti.

Fermo restando la situazione attuale non si escludano forme di protesta eclatanti che coinvolgeranno l’intera popolazione, le associazioni e circoli presenti sul territorio in modo da richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e dei mezzi di informazione in generale sullo stato di abbandono della viabilità in montagna.

Restiamo in attesa di vedere fatti concreti e non solo parole.

Circolo Arci di Vellano

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento