VANDALISMO AL “PICCOLO PRINCIPE” ANCOR PRIMA DELL’INAUGURAZIONE

Simone Calamai
Simone Calamai

MONTEMURLO. Vandali in azione al nuovo parco giochi di piazza della Costituzione ancor prima dell’apertura al pubblico. Il taglio del nastro del nuovo giardino, infatti, è previsto per martedì 28 luglio alle 10,30, ma alcuni teppisti hanno già fatto irruzione, probabilmente in orario notturno, spaccando la maniglia del cancello d’ingresso, rovesciando i cestini per l’immondizia e sporcando con terra e altri rifiuti il nuovo parco.

“Sono atti inaccettabili – commenta molto risentito il Vicesindaco Simone Calamai –. Il Comune spende soldi pubblici per realizzare un parco, che tra l’altro ospita giochi anche per bambini disabili, e poi dobbiamo assistere a questo scempio gratuito e senza senso, che costerà all’amministrazione altri soldi per le riparazioni. I beni pubblici appartengono alla comunità ed è necessario averne maggiore cura. Chi ha commesso questi gesti dà segno di profonda ignoranza e disprezzo verso il prossimo”.

Gesti odiosi sui quali il Comune non vuole assolutamente chiudere un occhio, ma anzi: “Faremo dei controlli specifici per risalire ai responsabili dei danneggiamenti – continua Calamai –. L’impressione è quella che siano gli stessi che qualche tempo fa hanno rotto la maniglia di una porta laterale della sala Banti. Se qualcuno pensa che questa sia una forma di divertimento per passare le serate, si sbaglia di grosso”.

Il giardino, che sarà inaugurato martedì prossimo, è stato intitolato al “Piccolo Principe”, il protagonista del più famoso dei romanzi di Antoine De Saint-Exupéry, ed è il primo parco giochi inclusivo della provincia di Prato. Nel nuovo spazio, che ha un’estensione di oltre 5mila metri quadrati nel cuore della città, si trovano altalene adatte ad ospitare le sedie a rotelle, percorsi per bambini ipovedenti e rampe di accesso che consentono ai piccoli e a chi li accompagna di giocare insieme.

“Il Piccolo Principe è l’immagine metaforica del fanciullo che sopravvive in ogni adulto, un piccolo amico che ci invita a riflettere sulle contraddizioni del nostro tempo ed a elevarsi oltre i limiti e le miserie dell’uomo – conclude Calamai –. Spero che anche chi ha commesso questi gesti di vandalismo possa ispirarsi al Piccolo Principe e riflettere sulla gravità delle proprie azioni”. In Italia sono meno di trenta i parchi pubblici con giochi adatti anche per bambini disabili e quello di Montemurlo offrirà pari opportunità a tutti i bambini per giocare insieme senza barriere.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento