VENTI STRANIERI OTTENGONO LA CITTADINANZA ITALIANA

Un dono problematico
Un dono problematico

PISTOIA. Nei giorni scorsi l Prefetto Mauro Lubatti ha consegnato i decreti di conferimento della cittadinanza italiana a 20 stranieri che l’hanno conseguita, in 19, per residenza decennale, ed uno, per matrimonio.

L’occasione si è rivelata utile per rimettere nelle mani di ciascuno, come avviene da quando si è insediato, una copia della Costituzione Italiana, tradotta in più lingue, e per rivolgere ai nuovi cittadini italiani un appello affinché, attraverso una meditata lettura del Testo offerto, essi possano approfondire i principi basilari che reggono la vita dello Stato e legittimano le attese di ogni persona che viene a far parte della nostra collettività nazionale.

Nel corso dell’intervento, il rappresentante del Governo, commentando alcuni degli articoli dedicati ai principi fondamentali della Carta, ha sottolineato come questi costituiscano indefettibili criteri guida per i pubblici poteri e pongano le fondamenta di quello Stato sociale e di diritto voluto dall’Assemblea Costituente, all’indomani della seconda guerra mondiale, per esorcizzare il rischio di una nuova dittatura e superare i limiti del precedente modello di Stato liberale.

Nel concludere, il Prefetto ha rivolto a tutti l’augurio di una vita felice, ringraziando anticipatamente per il contributo al benessere collettivo che ogni destinatario del riconosciuto status civitatis apporterà con la propria opera.

[prefettura pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento