VENTO, C’È TEMPO FINO AL 18 MAGGIO PER IL CONTRIBUTO

Danni maltempo a Montemurlo 1
Danni maltempo a Montemurlo 1

MONTEMURLO. Il Comune di Montemurlo ricorda che scade il prossimo 18 maggio alle ore 13 il termine per richiedere il contributo straordinario di solidarietà per i danni causati dal forte vento del 5 marzo scorso.

Possono far domanda solo i privati che abbiano subito danni agli immobili di loro proprietà destinati a “prima abitazione” o a parti condominiali, dove si trova l’abitazione principale. Requisiti indispensabili per partecipare all’avviso è l’aver presentato il “modello b” per la segnalazione dei danni del vento (il modulo per la segnalazione dei danni che scadeva il 3 aprile scorso) ed avere un Isee del nucleo familiare non superiore a 36 mila euro.

I modelli per la richiesta del contributo straordinario di solidarietà possono essere scaricati dal sito del Comune di Montemurlo (www.comune.montemurlo.po.it) oppure richiesti al Centro operativo di protezione civile comunale (via Toscanini, 23 – di fianco al comando della polizia municipale) o allo Sportello al cittadino (via Toscanini, 1).

La compilazione della domanda è molto semplice, ma per ogni maggiore informazione il personale dell’unità di protezione civile comunale è a disposizione dei cittadini. Il contributo di solidarietà è un’opportunità da sfruttare per cercare di recuperare, alcuno in parte, i soldi spesi per riparare i danni causati dal forte vento.

I modelli di richiesta del contributo straordinario di solidarietà possono essere presentati per posta elettronica certificata: comune.montemurlo@postacert.toscana.it oppure in forma cartacea rivolgendosi al protocollo del Comune (via Montalese, 474 – Montemurlo) dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 13,30.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento