VERDE PUBBLICO: PARTONO I LAVORI DI ABBATTIMENTO DEGLI ALBERI MALATI E A RISCHIO CADUTA

Prevista la sostituzione con nuove piante

 

Via dei Campisanti

PISTOIA. Proseguono le attività di verifica e messa in sicurezza svolte dall’Amministrazione comunale sulle alberature presenti nelle aree verdi pubbliche. Il prossimo intervento è in programma a partire da lunedì 17 ottobre in varie zone della città, con avvio da viale Adua, dove il monitoraggio e le valutazioni di stabilità delle piante svolte dai tecnici nei mesi scorsi hanno evidenziato diverse criticità.

Tale azione si inserisce all’interno del “Programma di sostituzione delle alberature” che l’ufficio del Verde Pubblico sta elaborando tenendo conto del censimento del verde e dell’età di servizio dell’albero. L’obiettivo a medio-lungo termine è quello di rinnovare in modo funzionale il patrimonio arboreo e aumentare gli standard di sicurezza, in particolare modo delle alberature stradali, così come previsto anche all’articolo 9 del “Regolamento per la tutela, conservazione e gestione del verde comune“ approvato con delibera del Consiglio Comunale n°117/2021.

Le aree interessate

Viale Adua sarà oggetto di un intervento programmato di abbattimento e sostituzione di trenta Platanus xacerifolia Willd. (Platano) sui 383 ancora presenti: 25 saranno abbattuti e sostituiti a seguito delle verifiche di stabilità, mentre 5 (nella parte nord, prima di Capostrada) saranno abbattuti a seguito delle prescrizioni inviate dal Servizio Fitosanitario della Regione Toscana. Lungo il viale, infatti, era già stata accertata la presenza di alberi con sintomi di Ceratocystis platani, agente del cancro colorato del platano e pertanto dovranno essere applicate le misure di abbattimento rispettando le prescrizioni indicate nelle Linee guida approvate con decreto dirigenziale n. 7637 del 16 maggio 2019. Infine, nel tratto sud del viale, di fronte alla rotonda, è previsto l’abbattimento di una Picea excelsa, sempre a seguito di verifiche tecniche.

L’intervento è stato autorizzato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato e sarà seguito da un programma di messa a dimora di altri esemplari a compensazione di quelli abbattuti. Da ricordare che due alberi, nella parte sud, erano caduti durante l’evento meteo del 18 agosto scorso a cui era seguito il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 170/2022 con la dichiarazione dello stato di emergenza anche per la provincia di Pistoia.

Via dei Campisanti e via del Bastione Mediceo saranno oggetto di un intervento programmato di abbattimento di 12 Celtis australis L. (Bagolaro) a seguito di verifiche di stabilità. Il progetto di reimpianto sarà valutato assieme a un possibile riassetto della carreggiata, anche con la creazione di un percorso pedonale nell’ambito della “Ciclovia del Sole”.

Via dei Macelli e via dello Stadio saranno oggetto di un intervento programmato di abbattimento di 7 Platanus xacerifolia Willd. (Platano) a seguito di verifiche di stabilità. È previsto il reimpianto in pari numero delle piante abbattute.

Via dei Mercati sarà oggetto di un intervento programmato di abbattimento di 8 Celtis australis L. (Bagolaro) a seguito di verifiche di stabilità; è previsto il reimpianto in pari numero delle piante abbattute.

Via dello Stadio e ingresso Stadio saranno oggetto di un intervento programmato di abbattimento di 3 Quercus rubra L. (quercia rossa) a seguito di verifiche di stabilità; è previsto il reimpianto in pari numero delle piante abbattute.

Pista ciclabile in Viale Arcadia

Viale Arcadia sarà oggetto di un intervento programmato di abbattimento di 7 Quercus Ilex (Leccio) a seguito di verifiche di stabilità. L’intervento è stato autorizzato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, e sarà seguito da un programma di messa a dimora di altri esemplari a compensazione di quelli abbattuti nell’ambito di un progetto complessivo di riqualificazione dello storico viale.

Castel di Cireglio: l’area di parcheggio all’ingresso del paese sarà oggetto di un intervento programmato di abbattimento di un Celtis australis L. (Bagolaro) a seguito di verifiche di stabilità; sarà successivamente valutato il possibile reimpianto dell’esemplare abbattuto.

Piazza dello Spirito Santo sarà oggetto di intervento l’abbattimento di un Phoenix canariensis Chabaud (Palma) in quanto colpita dall’attacco di Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso) nonostante lo specifico trattamento preventivo eseguito nel corso degli ultimi anni. Si tratta di un coleottero che, allo stadio larvale, difficile da individuare, scava gallerie danneggiando fortemente la maggior parte della pianta. I sintomi, visibili dopo tanto tempo, causano l’ingiallimento dei rami dal centro della chioma fino al completo esaurimento, fori al fusto o alla chioma dove vengono emessi fibre delle piante e ventole di fogli appassiti. Il Punteruolo rosso aveva già danneggiato le palme di Piazza Garibaldi costringendone l’abbattimento. Verrà sostituita con una pianta più resistente al Punteruolo rosso.

Viale Marini sarà oggetto di un intervento programmato di abbattimento e sostituzione di 21 Quercus robur (Farnia). Gli abbattimenti fanno seguito all’Accordo di collaborazione scientifica con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari e Forestali (DAGRI) dell’Università degli Studi di Firenze, nell’ambito del progetto “Attività di monitoraggio di Cerambyx lungo il viale Marini nel Comune di Pistoia” stipulato dall’Amministrazione comunale nel settembre 2021. Una parte delle alberature lungo viale Marini da alcuni anni è stata infatti oggetto di danneggiamento da parte di un insetto, il Cerambyx, che ha avuto come conseguenza l’abbattimento di alcune piante e il deperimento, in corso, di altre.

Poiché una specie del suddetto insetto, il Cerambyx cerdo, è protetta, è stato necessario valutare con specifica ricerca le soluzioni per controllarne la diffusione e impedire l’abbattimento delle alberature. È in corso di valutazione il reimpianto degli alberi abbattuti con altre specie.

Via Monterosa sarà oggetto di un intervento programmato di abbattimento di 12 Populus nigra var. italica Dur. (Pioppo cipressino) a seguito di verifiche di stabilità. È previsto il reimpianto in pari numero delle piante abbattute.

Le attività di verifica degli alberi nelle varie aree verdi comunali, eseguite con tecnici esterni e con il metodo VTA (Visual Tree Assessment), sono state svolte a partire dal 2017 con un monitoraggio periodico e proseguiranno anche questo autunno-inverno secondo un programma definito dall’ufficio Verde Pubblico.

«Le verifiche svolte – sottolinea Alessio Bartolomei, assessore al verde pubblico – hanno evidenziato la necessità di intervenire su molte piante che possono costituire un pericolo per la pubblica incolumità, anche alla luce dei recenti eventi metereologici e dei cambiamenti climatici in atto. Dobbiamo giocare d’anticipo, evitando la caduta naturale dei rami e delle piante stesse, e sostituendole con alberi più giovani. La messa a dimora di nuovi esemplari è prevista in modo programmato e scegliendo anche essenze arboree più idonee all’area in cui devono essere collocate. L’Amministrazione comunale punta infatti al mantenimento, al ringiovanimento e all’incremento del patrimonio arboreo cittadino».

Modifiche alla viabilità

Per permettere l’esecuzione dei lavori saranno previste modifiche alla viabilità.

Per quanto riguarda l’intervento su viale Adua, saranno adottati i seguenti provvedimenti: nel tratto di viale Adua tra l’intersezione con via Dalmazia e la rotatoria sotto il ponte Europa, dal 17 al 19 ottobre, dalle 8 alle 16, sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata e di transito per tutti i veicoli; sarà consentito il transito ai mezzi di soccorso e di emergenza nei tratti non interessati dai lavori.

Nel tratto di viale Adua tra via Gora e Barbatole e via Macallè, dal 19 ottobre al 4 novembre, dalle 8 alle 16, divieto di sosta con rimozione forzata; il traffico sarà parzialmente diviato sulla porzione della carreggiata rimasta libera, mediante l’istituzione di un senso unico alternato regolato da movieri. In via Gora e Barbatole (intersezione con viale Adua, lato Est), in via di San Biagio in Cascheri (intersezione con viale Adua, lato Est) e via dei Panconi (intersezione con viale Adua), il 31 ottobre, dalle 8 alle 16, istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata e di transito per tutti i veicoli.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email